Carmagnola: M5S e PD interpellano la Giunta Gaveglio

941

Quattro interpellanze -due del M5S e due del PD- saranno discusse nel corso della prossima seduta del Consiglio comunale di Carmagnola.

Carmagnola PD M5S ospedale San Lorenzo
L’ospedale San Lorenzo di Carmagnola è al centro di due interpellanze presentate in Consiglio comunale da PD e M5S

Ospedale, sportello anti-violenza ed Ecomuseo della Canapa: questi i temi delle interpellanze presentate in Consiglio comunale dal M5S e dal PD a Carmagnola per la seduta di questa sera, giovedì 25 marzo 2021.

La situazione legata al San Lorenzo è al centro di due distinte questioni. Il Movimento 5 Stelle affronta il tema del nuovo reparto di terapia intensiva, con otto postazioni di rianimazione, chiedendo se “la spesa fatta risulti essere un investimento effettivo o solamente transitorio, per poi spostare in altra sede, o smantellare, la strumentazione e gli arredi“, con l’auspicio che l’iniziativa si possa considerare come una rivalutazione dell’ospedale cittadino, anche nell’ottica di maggiori servizi in futuro (a partire da operazioni chirurgiche complesse o la riapertura del punto nascita).

Il Consiglio comunale di Carmagnola chiede certezze sull’ospedale

Anche il Partito Democratico interviene sul tema, chiedendo delucidazioni a più ampio spettro: “Molti cittadini esprimono forti preoccupazioni per la situazione attuale -sottolineano i consiglieri Dem- E’ possibile rassicurarli? L’ordine del giorno a difesa dell’ospedale, approvato dal Consiglio a novembre, ha fatto pervenire a Carmagnola le garanzie richieste?“.

La seconda interpellanza a firma dei consiglieri PD riguarda quindi l’Ecomuseo della Canapa di San Bernardo. “Quali interventi sono stati effettuati finora e quali sono in programma? Con quali risorse il Comune ha integrato i 4.500 euro vinti con il bando della Fondazione CRT per arrivare al totale di 22.500 euro?“.

Nuovo allestimento multimediale per l’ecomuseo della Canapa di Carmagnola

I grillini, invece, scelgono di tornare sul tema dello sportello anti-violenza, sottolineando come sul sito internet comunale non siano messi in evidenza i servizi offerti alle donne vittime di abusi.

Sotto accusa anche la Terza Commissione: “Come mai un tema così importante non è stato affrontato in tale sede? Solo tre volte, da inizio mandato, questo organismo di è riunito per parlare di temi di una certa rilevanza”, scrive il capogruppo M5S, Sergio Grosso.

Servizi antiviolenza a Carmagnola, la replica del sindaco Gaveglio