Servizi antiviolenza a Carmagnola, la replica del sindaco Gaveglio

1843

Il sindaco Ivana Gaveglio risponde a Carmagnola Insieme (centro-sinistra) sul tema dei servizi antiviolenza: “mi sarei aspettata massima condivisione”.

servizi antiviolenza carmagnola Gaveglio
Ivana Gaveglio, sindaco di Carmagnola, replica al centrosinistra sui servizi antiviolenza (foto: pagina Facebook Ivana Gaveglio sindaco di Carmagnola)

Riceviamo dal sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, la replica a quanto affermato dalla coalizione di centro-sinistra Carmagnola Insieme in merito ai servizi antiviolenza.

La realtà è esattamente il contrario di quanto affermato. Su temi tanto coinvolgenti non è opportuno fare campagna elettorale, anzi è vergognoso.

La firma di questo comunicato è di una compagine politica che si maschera a lista civica e si erge a difesa di associazioni locali. Non hanno esse stesse evidentemente autonomia di pensiero?

Lo dimostrano le riunioni alle quali non hanno più partecipato con la volontà di portare iniziative indipendenti rispetto a quella organizzata dal Tavolo delle Pari Opportunità.

Panchine rosse contro la violenza sulle donne e l’indifferenza

Riconoscono che abbiamo portato avanti un percorso che non erano stati in grado di condurre quando le stesse volontarie ora nelle associazioni locali ricoprivano ruoli nell’Amministrazione, addirittura assessore alle pari opportunità.

Non risultano agli atti richieste di materiale non fornito o formazione non fatta. Risulta invece la chiara e precisa volontà di non collaborare, quella che qui chiamano “lotta”, è sicuramente un comportamento che appartiene alle persone che hanno abbandonato il tavolo e rifiutato ogni forma di dialogo.

Ma il problema che sollevo ora è che i centri e gli sportelli anti violenza devono essere aperti e mi sarei aspettata la massima condivisione. Io lotto per questo, non contro qualcuno.

Ancora una volta emerge come certa parte politica sia avvezza a considerare le azioni degli altri una lotta contro loro stessi. Troppa autoconsiderazione, perché per iniziare una lotta è necessario che qualcuno prenda loro in considerazione come avversari.

Sportello anti-violenza: Carmagnola Insieme attacca la Giunta Gaveglio