Castagnole e Piobesi, raccolti quasi 800 euro per la Protezione Civile

145

Sono stati raccolti quasi 800 euro per la Protezione civile di Castagnole e Piobesi, grazie alla raccolta fondi promossa dalla Farmacia degli Angeli e dai commercianti di entrambi i Comuni. Ora l’iniziativa prosegue a sostegno dei profughi ucraini con il Sermig.

castagnole piemonte piobesi torinese raccolta fondi farmacia silvia boggiatto protezione civile volontari ambiente
Si è conclusa la raccolta fondi promossa dalla Farmacia degli Angeli di Castagnole Piemonte, tramite l’iniziativa “Leggi che ti passa”: i proventi sono stati consegnati al gruppo dei volontari per l’ambiente di Castagnole e a quelli della protezione civile di Piobesi Torinese. Nello scatto, a partire da sinistra, il sindaco castagnolese Mattia Sandrone, il consigliere Andrea Laruffa, i volontari per l’ambiente di Castagnole; al centro la dottoressa Silvia Boggiatto; i volontari della protezione civile di Piobesi Torinese e l’assessora Elena Mattio del Comune piobesino (foto @ Farmacia degli Angeli della dott.ssa Silvia Boggiatto)

Si è conclusa la raccolta fondi promossa dalla Farmacia degli Angeli di Castagnole Piemonte: il ricavato, di oltre 700 euro, è stato consegnato ai volontari per l’ambiente di Castagnole e a quelli della Protezione civile di Piobesi Torinese.

Insieme abbiamo raggiunto la cifra di 786 euro“, è l’annuncio della dottoressa Silvia Boggiatto, titolare della Farmacia degli Angeli di Castagnole Piemonte. La commerciante aveva promosso nuovamente l’iniziativa “Leggi che ti passa”: il progetto prevede la vendita di un libro alla cifra simbolica di un euro e il ricavato delle vendite viene devoluto ad un’Associazione o un Ente scelto dalla farmacia stessa.

Il libro prescelto in questa occasione era “Romeo e Giulietta”: in tutto sono stati venduti 691 testi e la cifra raccolta da questi è di quasi ottocento euro. “L’intero incasso è stato devoluto alle Protezioni Civili di Castagnole Piemonte e di Piobesi Torinese, per i volontari per l’ambiente castagnolesi e per il progetto di Piazza Ragazzabile di Piobesi -comunicano dalla farmacia promotrice dell’iniziativa- La donazione della somma ottenuta è stata ufficializzata la scorsa settimana nella sala comunale del municipio di Castagnole“.

castagnole piemonte piobesi torinese raccolta fondi farmacia silvia boggiatto protezione civile volontari ambiente
Il momento della consegna della somma raccolta dalla vendita del libro “Romeo e Giulietta”: al centro la dottoressa Silvia Boggiatto della farmacia promotrice, ai lati due rappresentanti delle Protezioni civili di Castagnole e Piobesi (foto @ Farmacia degli Angeli della dott.ssa Silvia Boggiatto)

Questa raccolta fondi ha suscitato molto interesse e curiosità nei due Comuni coinvolti, grazie anche alla vasta rete di commercianti che ha supportato l’iniziativa. Sono state infatti numerose le attività di entrambi i paesi che hanno promosso la vendita del libro.

“Ringrazio ‘Il Capriccio’ di Luana Mirabello; ‘Sapori di una volta’ di Paola Piazza; ‘Idee per la testa’ di Stefania Amandola; l’Edicola Mellano di Miriana Mellano; ‘Il Chiosco’ di Martina Melano e ‘Carla Acconciature’ di Carla Cavallone, i commercianti di Castagnole Piemonte“, commenta la dottoressa Boggiatto.

Altri ringraziamenti sono quelli rivolti ai negozianti di Piobesi Torinese: “Ringrazio inoltre Costanza Mellano di ‘Profumi di carta’; la panetteria Tuninetti; la macelleria Boccardo; il Caffè Garbo, il negozio Cucciolandia, la personal trainer Mara Oddenino e la biblioteca piobesina -aggiungono dalla farmacia- Infine un grazie anche a “Varrone Premiazioni e Incisioni” di Vinovo. Si tratta di una squadra fortissima che ha generato risultati più che importanti“.

Adesso la vendita del libro “Romeo e Giulietta” sta proseguendo: cambia però la destinazione dei fondi raccolti, che saranno devoluti al Sermig per i feriti e gli sfollati ucraini, colpiti dalla guerra in corso. Ad oggi, comunicano dalla farmacia castagnolese, sono già stati inviati tredici cartoni di farmaci e medicazioni: “La generosità e il bene sono contagiosi e non hanno limiti, e lo abbiamo dimostrato ancora una volta insieme -conclude la dottoressa Boggiatto- Non possiamo cambiare il mondo, ma abbiamo dimostrato con un piccolo gesto ripetuto tante volte che possiamo fare molto!“.

La farmacia di Castagnole ha raccolto oltre mille euro a scopo benefico