Completati i lavori di Building Automation alla scuola Gozzano di Santena

180

Sono terminati i lavori di Building Automation alla scuola elementare Gozzano di Santena: nell’edificio sono state installate valvole termostatiche, implementata la ventilazione meccanica automatica e incluso il controllo dell’impianto di illuminazione.

Grazie al progetto di Building Automation, il comune di Santena ha realizzato un impianto che non solo ridurrà le emissioni di CO2 nell’ambiente, ma contribuirà anche alla salvaguardia del nostro pianeta

Il Comune di Santena ha completato i lavori di Building Automation alla scuola elementare Gozzano, grazie alla collaborazione con l’azienda Canavisia, che progetta e realizza prodotti, applicazioni, soluzioni e servizi per l’acquisizione e la digitalizzazione di dati.

Il termine “Building Automation” fa riferimento al sistema di tecnologie che permettono il controllo di impianti remoti non comunicanti tra di loro, in modo del tutto automatico, secondo un’ottica di innovazione e risparmio energetico. Da molti anni l’azienda si propone infatti come partner valido con valori consolidati in termini di innovazione, integrità e impegno costante con ogni singolo collaboratore.

Annunciata la creazione di una Comunità Energetica Rinnovabile a Santena

Ugo Cosimo Trimboli assessore al Bilancio e Risparmio energetico del Comune di Santena spiega: “Grazie al sistema intelligente installato nella scuola, non solo si vanno ad eliminare gli sprechi energetici, ma si garantisce anche un ambiente confortevole per gli alunni”.

Prosegue precisando: “Il progetto ha previsto l’installazione di valvole termostatiche smart, che si autoregolano in base alle temperature rilevate, garantendo un risparmio energetico fino al 30% sul consumo di gas e assicurando il massimo comfort termico”.

A Santena ufficializzato il nuovo Consiglio Comunale dei ragazzi

All’interno di ogni aula è stata inoltre implementata la Ventilazione Meccanica Controllata (VMC), garantendo un corretto ricambio dell’aria senza dispersioni termiche. Grazie a un filtro di ceramica, la VMC cattura il calore dell’aria e lo trasferisce all’aria fresca che viene immessa, contribuendo ulteriormente al risparmio energetico.

Trimboli prosegue: “Per ottimizzare ulteriormente il consumo energetico, il Comune di Santena ha incluso il controllo dell’impianto di illuminazione, inserendo sensori di passaggio nei corridoi. Questi sensori accendono le luci solo quando necessario, riducendo gli sprechi e garantendo una gestione efficiente dell’illuminazione”.

L’assessore conclude: “Un ringraziamento speciale va all’Architetto Marcello Dimonte dell’ufficio tecnico del Comune di Santena, per il prezioso contributo alla realizzazione di un impianto che non solo ridurrà le emissioni di CO2 nell’ambiente, ma contribuirà anche alla salvaguardia del nostro pianeta”.

Turismo sostenibile e sviluppo: Carmagnola capofila di un progetto da 12 milioni di euro