Divertimento e solidarietà: successo per “Mondo in Cammino” in Ucraina

192

L’Associazione carmagnolese ha condotto una missione nella provincia di Polissya (Ucraina), la più contaminata dall’incidente nucleare di Chernobyl del 1986, con due eventi “sold out” per i CuoreClown e la band degli Easy Pop.

Mondo in Cammino Ucraina ph. Francesco Rasero - Il Carmagnolese
Foto di gruppo finale nella scuola di Radinka (Ucraina)

Si è conclusa ieri la missione di Mondo in Cammino in Ucraina, con il grande successo dell’edizione invernale 2019 del progetto teatrale-musicale “Basta una Canzone”, oltre a diverse altre iniziative di solidarietà verso le popolazioni colpite dalle radiazioni di Chernobyl.

A fianco di alcuni incontri di carattere istituzionale e scientifico -condotti in prima persona dal carmagnolese Massimo Bonfatti, presidente di MIC– il “cuore” della spedizione ucraina ha riguardato la messa in scena di due spettacoli, nel teatro cittadino di Ivankiv e nella scuola pubblica di Radinka.

Mondo in Cammino Ucraina ph. Francesco Rasero - Il Carmagnolese
La festa con i bambini della scuola di Radinka

Entrambi gli appuntamenti hanno registrato il tutto esaurito, con oltre 600 persone di ogni età a Ivankiv (capoluogo della provincia di Polissya, quella più duramente colpita dal disastro atomico del 1986) e circa 300 bambini a Radinka.

Quest’ultima è la scuola capofila del progetto “Oltre Radinka”, che l’Associazione porta avanti da ormai tre anni per fornire ai bambini, durante la mensa, cibo non contaminato dal fall-out nucleare.
Anche in questa missione, Bonfatti ha consegnato alcuni fondi alla direttrice dell’istituto scolastico, che permetteranno di proseguire l’iniziativa fino almeno ad aprile.

Mondo in Cammino Ucraina ph. Francesco Rasero - Il Carmagnolese
CuoreClown

I due spettacoli organizzati da Mondo in Cammino hanno visto esibirsi prima i volontari dell’Associazione “CuoreClown” di Pavia, che per l’occasione hanno messo in scena un’ora di sketch, andando al di là di ogni barriera linguistica e strappando sorrisi e applausi a più riprese, soprattutto tra i più piccoli.
E’ stata un’esperienza bellissima, che speriamo di poter ripetere presto, magari con uno spettacolo ad hoc che serva anche a fare educazione tra i bambini di quelle terre per diminuire i rischi sanitari legati alla radioattività“, hanno commentato al termine i sei componenti di CuoreClown presenti in Ucraina.

Mondo in Cammino Ucraina ph. Francesco Rasero - Il Carmagnolese
Easy Pop

Quindi il palco è passato alla band romana degli Easy Pop, che con una lunga e articolata scaletta hanno offerto ai presenti una coinvolgente panoramica sulla musica italiana (e non solo), replicando così il successo già ottenuto lo scorso settembre con la prima edizione di “Basta una Canzone”.
Lunghissimi infatti gli applausi nel finale, con tante richieste di selfie e autografi.

La nostra Associazione è venuta in questa zona dell’Ucraina per via di Chernobyl, ma oggi vorrei che tutti dimenticassimo questa parola, che suona terrificante, e ci concedessimo un momento di festa e allegria tutti insieme“, ha introdotto gli eventi Bonfatti.

Per chi vive qui è importante cercare di condurre una vita normale, nonostante la situazione non lo sia -spiega il fondatore e presidente di Mondo in Cammino La musica e la clownerie sono due linguaggi universali, che uniscono e che permettono di far sentire in modo concreto la nostra vicinanza a queste popolazioni“.

Mondo in Cammino Ucraina ph. Francesco Rasero - Il Carmagnolese
Il tecnico Gianni Nocchi conduce alcune rilevazioni sul livello di contaminazione nucleare

L’associazione carmagnolese ha anche condotto alcune rilevazioni dei livelli di radioattività ancora oggi presenti nei villaggi intorno a Chernobyl ma situati al di fuori della cosiddetta “zona di esclusione” (e pertanto regolarmente abitati).
Proprio a fianco della scuola di Radinka, ad esempio, i tecnici di Mondo in Cammino hanno rilevato un anomalo picco di Cesio-137 nelle ceneri della caldaia a legna che serve per riscaldare l’istituto.

Anche per questo motivo, Bonfatti e soci hanno deciso di rilanciare anche sugli aspetti di sensibilizzazione, informazione e prevenzione sanitaria.

Mondo in Cammino Ucraina ph. Francesco Rasero - Il Carmagnolese
Bonfatti e Bandazhevsky a Kiev

In particolare, lo sforzo solidale del 2019 sarà indirizzato a garantire ai bambini la possibilità di fare esami per analizzare i livelli di omocisteina e calcio, utili a individuare eventuali anomalie e poter avviare una profilassi preventiva.
L’iniziativa sarà realizzata in collaborazione con il professor Yuri Bandazhevsky, atomopatologo e scienziato di fama internazionale che da anni collabora con il sodalizio carmagnolese.
L’obiettivo è quello di poter seguire circa 3000 bambini, con un follow up sanitario che duri almeno due anni.

Il tesseramento a Mondo in Cammino per il 2019 è aperto, così come la possibilità di sostenere direttamente i vari progetti.
Ulteriori dettagli sul sito ufficiale dell’Associazione www.mondoincammino.org.