A Piobesi Torinese la tradizionale Fiera Autunnale

205

Appuntamento sabato 16 e domenica 17 novembre per la Fiera Autunnale di Piobesi, istituita nel lontano 1599 da Carlo Emanuele I di Savoia.

Fiera Autunnale
La tradizionale Fiera Autunnale di Piobesi Torinese è in programma il 16 e 17 novembre.

L’inizio dei festeggiamenti è previsto per sabato 16, alle ore 15, con la transumanza di mandrie di bovini, greggi di ovini, cavalli e muli che raggiungeranno la sede della Fiera, attraversando le strade principali del paese.

Sempre sabato, alle 21 nei locali dell’oratorio parrocchiale, la Compagnia teatrale La Bertavela presenta la commedia in piemontese “La cassin-a del Mangia e Beive”. L’ingresso allo spettacolo è libero.

La Fiera Autunnale di Piobesi prosegue domenica 17 con il mercato in strada e lo street food. Si potranno osservare bovini di razze locali, equini, suini e animali da cortile, attraverso un percorso didattico adatto anche ai più piccini.

Il divertimento continua con il luna park e i go-kart pensati per tutti, completamente gratuiti, che saranno presenti in via Torino e piazza Giovanni XXIII. I più piccoli potranno inoltre giocare nell’area bimbi e travestirsi grazie al trucca-bimbi.

A partire dalle 15, sempre la domenica, la Filarmonica piobesina e le majorettes si esibiranno suonando e passeggiando per le vie del paese.
Inoltre, al centro sociale di Piobesi, numerose associazioni e hobbisti esporranno e venderanno i loro lavori mentre i bambini delle scuole del territorio esporranno i loro piccoli capolavori.

Il programma della domenica si conclude con la premiazione del concorso “Pane in fiera”, edizione 2019 e con il gioco “stima della zucca”, a cura del Gruppo Alpini locale.

Durante la Fiera Autunnale 2019 di Piobesi Torinese sarà possibile mangiare agli stand, al centro incontri ad opera della Pro Loco o nei numerosi locali che, per l’occasione prepareranno, i piatti tipici della tradizionale cucina piemontese.

La Fiera Autunnale esiste a Piobesi Torinese dal 1599, quando venne istituita da Re Carlo Emanuele I di Savoia con lettera patente.