Firmato l’accordo per la casa della comunità di La Loggia

125

È stato firmato nei giorni scorsi a La Loggia l’accordo per la realizzazione della nuova casa di comunità.

La Loggia casa comunità
Il sindaco di La Loggia Domenico Romano firma l’accordo per la nuova casa di comunità

È stato recentemente firmato l’accordo per la nuova casa della comunità di La Loggia, che si troverà nello stabile di via IV Novembre, in cui opera un gruppo per cure primarie e uno sportello sociosanitario.

L’attuale edificio si sviluppa con una forma a “L” ed è composto da un piano interrato che è destinato al parcheggio coperto e a depositi, e da un piano terra dove sono presenti i servizi sanitari.

I lavori -che dovranno essere ultimati entro giugno 2026- prevedono la ristrutturazione degli spazi per renderli idonei al nuovo utilizzo secondo le indicazioni del PNRR, senza arrecare danno significativo all’ambiente.

Uno spettacolo di intrattenimento e magia a La Loggia

Il progetto prevede la sopraelevazione della manica di maggiore estensione per rispettare gli standard di superficie e di locali previsti, con la realizzazione di un impianto per montare le lettighe. Al piano terreno si troveranno la sala di accoglienza, il punto prenotazione per i prelievi e gli ambulatori, mentre al primo piano ci saranno gli ambulatori, lo spogliatoio e i depositi.

Gli spazi attualmente in uso al piano terra sono di circa 450 metri quadrati; quindi, con la sopraelevazione di circa 300 metri quadrati, si arriverà ad un totale di 750 metri quadrati.

Il progetto si inserisce in un quadro complessivo di ridisegno delle strutture socio sanitarie dell’AslTO5 nell’ambito della “medicina del territorio” che, relativamente alle case della comunità, ne prevede 3 di nuova realizzazione e 4 in ristrutturazione.

La Loggia organizza incontri a sostegno dei genitori

Le procedure di gara per l’affidamento delle attività di progettazione, della verifica della stessa, dell’esecuzione dei lavori e dei collaudi degli interventi finanziati dal PNRR -che prevede in via principale affidamenti tramite accordi o convenzioni, relative alla case di comunità ed ospedali di comunità- sono in corso da parte di Invitalia a livello nazionale, con l’utilizzo di accordi quadro.

Il termine per la presentazione delle offerte è previsto nel mese di settembre 2022, dopo le aggiudicazioni, che arriveranno probabilmente verso la fine dell’anno, si darà corso alle attività di progettazione.

L’importo dei lavori previsto è di circa 800 mila euro, con un quadro economico complessivo che ricomprendendo le spese tecniche, IVA ed arredi determina un costo complessivo di circa 1.230.000 euro.

Il progetto “Scuola Inclusiva” arriva a La Loggia