Un flash mob per chiedere la riapertura del parco sabaudo

346

Sabato 18 maggio alle 10 è in programma un flash mob per chiedere la riapertura del parco. Previste anche una manifestazione delle scuole racconigesi, questa mattina, e una “protesta” alla StraRacconigi del 2 giugno.

 

serre reali magaria parco racconigi
Le serre della margaria, all’interno del parco del castello di Racconigi

Racconigi si mobilita ancora per chiedere la riapertura del parco del castello sabaudo, chiuso dalla scorsa estate e ancora inaccessibile nonostante le promesse delle ultime settimane da parte del Ministero del Beni culturali.

Sabato 18 maggio è stata convocata una manifestazione con “flash mob”, alle 10 in piazza Carlo Alberto, promossa dall’Amministrazione comunale di Racconigi in collaborazione con la promotrice della pagina Facebook “Ridateci il parco del castello di Racconigi” e relativo hashtag #ridateciilparco.

Si invitano associazioni, Enti, istituzioni, cittadini, e quanti ritengano ingiusta questa situazione venutasi a creare a Racconigi, a partecipare attivamente, per far sentire la propria voce, certi del fatto che più numerosi siamo, maggiore sarà la possibilità di ottenere risultati concretiscrive l’Amministrazione cittadina in un comunicato ufficiale– Partendo dal presupposto che il patrimonio architettonico, artistico, ambientale è un qualcosa che appartiene a tutta la collettività, e deve essere disponibile e fruibile, questo non può essere posto nelle mani di alcuni ed essere soggetto a scelte di carattere permanentemente restrittive e immotivate. La situazione vergognosa, venutasi a creare in relazione alla chiusura del parco del Castello di Racconigi, che ormai si protrae da mesi, senza che la Direzione del Polo Museale dia risposte alle numerose sollecitazioni e richieste effettuate in merito dall’Amministrazione comunale racconigese, da istituzioni e da cittadini, ha portato alla decisione di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema, caro non solo ai racconigesi“.

Nel frattempo è prevista questa mattina anche una manifestazione da parte delle scuole racconigesi, primo passo per iniziare a far vedere il dissenso da parte di Racconigi in merito alla situazione, che oltre al turismo penalizza anche i bambini e le famiglie residenti.
I bimbi si ritroveranno davanti al castello, cantando una versione di “Ma che bel castello” adattata alla situazione del parco, chiedendone la riapertura“, spiegano i promotori.

Inoltre è allo studio di correre la StraRacconigi del 2 giugno intorno alle mura del parco, anche questo come gesto simbolico, facendo indossare a tutti gli atleti delle magliette con scritto #ridateciilparco.