Mercoledì a Poirino la presentazione dell’ultimo libro di Enrico Bassignana

417

Mercoledì 5 aprile alla Biblioteca Civica di Poirino il giornalista e scrittore Enrico Bassignana presenterà il suo libro “Che storia la vita”.

Bassignana Poirino
Bassignana presenterà il suo libro “Che storia la vita – come scrivere una biografia di una persona. Consigli, trucchi e circa 400 domande”

Nuovo appuntamento letterario alla Biblioteca Civica di Poirino questo mercoledì, ore 20:45, per la presentazione del libro “Che storia la vita – Come scrivere una biografia di una persona. Consigli trucchi e circa 400 domande” di Enrico Bassignana. L’ingresso è libero e gratuito.

Enrico Bassignana è un giornalista, copywriter e scrittore. Ha collaborato, e scrive tuttora, con diverse testate giornalistiche, come il Corriere di Chieri o La Voce e il Tempo. Autore di numerosi libri, Bassignana con “Che storia la vita” propone una guida, uno strumento di lavoro, per affrontare, comprendere e scrivere un racconto biografico.

Questa la sinossi del volume che verrà presentato da Bassignana a Poirino: Perché scrivere una biografia? Perché imbarcarsi nell’impresa di raccogliere e poi fissare in qualche modo i ricordi di un’altra persona? Quando è il momento migliore per raccontare la storia della vita di un individuo? Ogni vita è una storia e ogni vita ha una sua storia. Una storia che merita di essere ricordata, tramandata, raccontata. Per molte buone ragioni: per esempio fissare nel tempo volti e vicende di chi, prima o poi, ci lascerà. Ma anche per dare ai più giovani il senso delle radici. In un’epoca in cui è sempre più difficile definire “di dove sono?”, ha sempre più valore la possibilità di specificare “di chi sono?”, quali siano gli antenati che hanno lasciato una traccia dentro di me, nel mio DNA. Ma come si fa a collezionare i ricordi di una persona? E in quale ordine? Questo libro vuole essere la risposta facile ed efficace a queste domande, uno strumento di lavoro davvero alla portata di chiunque”. 

Una panchina viola a Poirino per la “Giornata della Gentilezza ai Nuovi Nati”