Notte della Solidarietà, in ricordo di Micky Spina

177

Aperta la vendita dei biglietti per la quinta edizione della “Notte della Solidarietà” per ricordare il giovane carmagnolese Micky Spina, che si terrà all’Evita di Cavallermaggiore il prossimo 5 dicembre.

Notte della solidarieta Micky Spina
Notte della Solidarieta 2019 in ricordo di Micky Spina

Si terrà il prossimo 5 dicembre 2019 la quinta edizione della “Notte della Solidarietà” all’Evita Club di Cavallermaggiore, in ricordo di Micky Spina.
Il ricavato andrà a favore della Fondazione piemontese ricerca sul cancro di Candiolo
e dell’Ama – Associazione Malati di Alzheimer di Carmagnola.

In questi giorni è partita la vendita degli biglietti per la ormai famosa “Notte della Solidarietá” in ricordo di Micky Spina, che permetterà di trascorrere una serata all’insegna del divertimento, della solidarietà e del sorriso, proprio come piaceva a lui.

Il programma prevede lo spettacolo di cabaret “Segnali di vita” con Leonardo Manera, da Zelig, e una cena animata dal divertente concerto comico “1 notte, 7 note, 1000 cuori” proposto dagli artisti Andrea Perrozzi (cantautore, musicista, attore), Romina De Luca (cantante, performer) e Luca Orselli (comico, nano, presentatore).

Ospite d’eccezione della serata sarà il calciatore Stefano Sorrentino.

Nel corso della cena verranno messi all’asta -sempre a scopo benefico- svariati oggetti tra cui maglie di calciatori delle squadre più blasonate, oggetti di moda, arte nonché eccellenze gastronomiche del territorio (vini, tartufi, eccetera).

Madrine e presentatrici della serata saranno Sonia de Castelli di Telecupole e Ilenia Arnolfo, ex giornalista di Telecupole e attualmente giornalista di Torino Channel.
Condurrà l’asta Nanà Dejana, speaker ufficiale della Juventus.

La “Notte della Solidarietà” fu in origine ideata proprio da Micky Spina, con l’organizzazione dello Staff di Evita Club e Telecupole e l’impegno di tante persone che negli anni hanno donato tempo, energie e passione.

La storia di questo evento è gloriosa: il risultato reale e tangibile delle quattro passate edizioni è la raccolta di circa 250 mila euro, con i quali sono stati acquistati strumenti ed apparecchiature oggi attivi presso il laboratorio dedicato a Micky Spina che si trova nella seconda torre dell’Istituto di Candiolospiegano gli organizzatori– Quest’anno beneficiari della raccolta fondi saranno da un lato la Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro Onlus di Candiolo, i cui scopi e risultati sono ben noti a livello nazionale, e dall’altro l’Associazione Malati di Alzheimer, nata a Carmagnola nel 2015 su lascito di Micky Spina, che fornisce, attraverso le proprie attività di volontariato, supporto alle famiglie di persone con il morbo di Alzheimer, svolgendo parallelamente attività di prevenzione per il mantenimento della memoria“.

Per ulteriori informazioni e per acquistare i biglietti contattare Antonio al 338-6025669, Anna al 335-5368731 o Evita al 335-7416579.