Pagamenti online, cosa c’è da sapere

43
Pagamenti online
Pagamenti online, cosa c’è da sapere

Sempre più italiani si rivolgono alla possibilità degli acquisti online. Le ultime stime indicano che in questo settore si è registrata una crescita in un anno pari al 13,5%. Quello degli acquisti online è un ambito che muove un giro d’affari pari a 11 miliardi di euro di fatturato.

Tuttavia, rispetto agli altri Paesi dell’Unione Europea, gli acquisti online nel nostro Paese sono meno diffusi, soprattutto perché molti hanno paura delle truffe online e perché è possibile vedere come ci sia una scarsa diffusione dell’uso della carta di credito. Eppure oggi ci sono tante possibilità per i pagamenti online. Vediamo quali sono le forme più utilizzate.

L’utilizzo della carta di credito

L’uso della carta di credito trova numerose applicazioni. Per esempio si può usare anche nei migliori siti di bingo, per pagare in sicurezza e per ricaricare il proprio portafoglio. Le carte di credito più utilizzate dagli italiani sono quelle che fanno capo a due circuiti di pagamento molto noti, Visa e Mastercard.

Pagare con la carta di credito è molto facile, specialmente per gli acquisti online. Infatti non si deve fare altro che inserire soltanto il numero della carta e a volte nome e cognome. È un sistema di pagamento molto rapido, perché la transazione di denaro avviene in tempo reale.

Le banche e le società che emettono le carte di credito utilizzano le più innovative tecniche per garantire un alto livello di sicurezza ai clienti. Esistono anche delle carte di credito ricaricabili, come per esempio la PostePay, che si rivelano davvero molto facili da utilizzare, perché è sufficiente caricare soltanto la quantità di denaro da spendere.

I pagamenti con PayPal

Fra i metodi più utilizzati di pagamento online c’è PayPal, un’azienda di proprietà di eBay. Il funzionamento di PayPal è molto simile a quello di un tradizionale conto corrente. Basta aprire un account ed è possibile inviare e ricevere denaro.

Sicuramente le transazioni con PayPal rispondono a criteri di alta sicurezza. Così come avviene con le carte di credito, le transazioni con PayPal avvengono in maniera immediata.

I pagamenti in mobilità

Per gli acquisti online oggi molti utilizzano quelli che vengono definiti mobile payment. Si tratta di un’opportunità molto pratica e comoda, perché si possono pagare gli acquisti direttamente dallo smartphone.

In pratica si utilizza il telefono come carta di credito. Si possono utilizzare delle applicazioni apposite, come quelle messe a disposizione da eBay o da Amazon. Oppure appunto ci si può rivolgere ai negozi fisici, utilizzando il telefono, come abbiamo detto prima, come se fosse una carta di credito.

In quest’ultimo caso lo smartphone deve essere dotato di tecnologia NFC, che, attraverso il collegamento con speciali POS, permette di concludere in maniera efficiente la transazione di denaro.

Naturalmente, perché possa avvenire il trasferimento del denaro, lo smartphone deve essere collegato ad una carta di credito.

Il pagamento con i metodi tradizionali

Ci sono poi i nostri connazionali che, rispetto a tutti questi metodi che possiamo definire innovativi in termini di pagamento e di transazione di denaro, preferiscono rivolgersi a metodi più tradizionali, come per esempio il bonifico bancario o il bollettino postale.

Sicuramente questi strumenti hanno dalla loro parte una sicurezza molto alta. Infatti utilizzandoli non c’è bisogno di mandare online alcun dato bancario. Rispetto però ai metodi più innovativi, come PayPal o le carte di credito, pagare con il bonifico bancario o con il bollettino postale significa sottostare ad una certa lentezza.

Infatti l’esercente, prima di inviare la merce, deve verificare l’arrivo del pagamento e perché questo si verifichi possono passare anche alcuni giorni. Alcuni preferiscono invece pagare in contrassegno, che è una formula molto utilizzata, anche se impone dei costi aggiuntivi.