Papa Francesco scrive a Castagnole per ringraziare dei doni ricevuti

489

Papa Francesco scrive a Castagnole Piemonte: il pontefice ha ringraziato in una lettera l’Amministrazione e i cittadini per i doni ricevuti nel mese di novembre.

lettera castagnole piemonte papa francesco flavia curti la città delle donne violenza sulle donne
Papa Francesco incontra Flavia Curti, presidente dell’Associazione “La Città delle Donne APS”, in occasione della campagna della Polizia di Stato “Questo non è amore” contro la violenza sulle donne: il simbolico incontro con il Comune di Castagnole Piemonte è stato poi seguito da una lettera inviata dal pontefice all’Amministrazione castagnolese (foto: Facebook @ Comune di Castagnole Piemonte)

L’Amministrazione comunale di Castagnole Piemonte ha ricevuto una lettera da Papa Francesco, che ha ringraziato il Comune e i cittadini per i doni che gli sono stati consegnati nel mese di novembre.

Il 26 novembre scorso, in Vaticano, è stato presentato il progetto “Questo non è amore”, una campagna promossa dalla Polizia di Stato in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. In occasione di questo evento sono stati portati al pontefice, Papa Francesco, alcuni doni tipici del territorio castagnolese: non è stata però l’Amministrazione comunale a consegnarli, ma sono stati portati da Flavia Curti. Curti è la presidente dell’Associazione “La Città delle Donne APS”, organizzazione con cui il Comune di Castagnole collabora ormai da anni e che si impegna per sostenere e aiutare le donne vittime di violenza.

Papa Francesco, un ecologista nella predica e nella pratica

I doni consegnati a Papa Francesco da parte dell’Amministrazione comunale e dai cittadini di Castagnole rappresentano bene il territorio: sono stati infatti regalati due cariton, preparati e creati dalla locale Panetteria Nota; un libro che racconta la storia degli ultimi due secoli di Castagnole, e anche una lettera scritta dall’Amministrazione insieme allo storico Gervasio Cambiano. Alla consegna di questi regali è poi seguita la risposta scritta del pontefice, che ha inviato una lettera al Comune di Castagnole:

Al Comune di Castagnole Piemonte
Ringrazio per la calorosa accoglienza, per i doni e per i gesti di affetto che ho ricevuto in occasione della vostra visita per l’Udienza ai componenti della Direzione Centrale Anticrimine il 26 novembre scorso e imparto di cuore la mia Benedizione, estesa ai familiari e agli amici. 
Affidando le vostre intenzioni alla intercessione della Beata Vergine Maria, vi chiedo di non dimenticarvi di pregare per me.
Fraternamente, Francesco.

Castagnole incontra Papa Francesco: dalla comunità doni per il pontefice