Parco reale: per l’estate riapriranno anche le Margarie?

389

Aperto nei giorni scorsi un anello di circa due chilometri. Entro il mese di luglio saranno accessibili tutti i sei chilometri di viali e sentieri?

 

margarie parco racconigi

Dopo quasi un anno il parco reale del castello sabaudo ha finalmente riaperto i battenti: era chiuso da agosto dell’anno scorso quando a causa di un violento temporale erano caduti alcuni alberi sul muro di cinta, creando problemi alla sicurezza dei visitatori.

A fine maggio l’annuncio della riapertura è arrivato direttamente dal ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli, dopo le proteste che avevano coinvolto in primis i cittadini, per via delle ricadute dovute al calo dei turisti.
La situazione si è quindi sbloccata dopo mesi, anche in anticipo rispetto alla scadenza di fine giugno che inizialmente era stata fornita dalla direzione del Polo Museale piemontese.

Di certo per il momento non si potrà mettere la parola fine alla vicenda: la riapertura è stata solo parziale, dal momento che ha riguardato solo il primo anello di circa due chilometri, una piccola parte dei circa 6 chilometri tra viali e sentieri che lo compongono. Per ora i visitatori si devono accontentare della scuderia dei Cavallini, della chiesetta, della dacia russa, dell’Imbarcadero e della grotta del Mago Merlino.

I rumors parlano di una riapertura totale a luglio, che coinvolgerà anche le Margarie, per il momento ancora non accessibili.

Intanto turisti e cittadini scalpitano, con la pagina Facebook “Ridateci il parco del Castello di Racconigi” e i commercianti ancora in fibrillazione, mentre la stagione avanza.