A Carmagnola si insedierà il polo logistico LIDL?

75

Riunione lunedì della Conferenza tecnica in Città Metropolitana, per un primo parere sul progetto presentato da LIDL Italia che prevede la realizzazione di un maxi-capannone nei pressi del casello A6 di Carmagnola. In ballo un’operazione da circa 150 posti di lavoro.

 

L'attuale piattaforma LIDL di Volpiano, che serve Piemonte occidentale, Valle d'Aosta e Liguria di Ponente.
L’attuale piattaforma LIDL di Volpiano, che serve Piemonte occidentale, Valle d’Aosta e Liguria di Ponente.

Si riunisce lunedì, 17 dicembre, presso la Città Metropolitana di Torino, la Conferenza tecnica che dovrà fornire i primi pareri sul maxi-progetto di insediamento a Carmagnola della nuova piattaforma logistica LIDL per il Nord Ovest.

L’operazione -avviata da una richiesta della catena di supermercati tedesca pervenuta in Comune a metà aprile- è stata avvallata dall’Amministrazione Gaveglio lo scorso 26 ottobre, con una delibera della Giunta comunale.
Ora è atteso il primo confronto a livello tecnico, da cui si capirà se e come il progetto potrà procedere.

Sulla carta, la proposta di LIDL prevede la realizzazione di un grande capannone, di circa 60 mila metri quadri, da insediare nell’area industriale-commerciale di Santa Rita-via Poirino, a breve distanza dal casello autostradale dell’A6 Torino-Savona e nelle vicinanze di quella che dovrebbe essere la futura tangenziale nord-est di Carmagnola.

Il progetto prevede la creazione di circa 150 posti di lavoro e compensazioni a livello urbanistico-ambientale per la città, con la realizzazione di importanti aree verdi sul territorio di Carmagnola.

La presenza di un polo logistico a servizio di una catena commerciale importante come LIDL non andrà però a creare ulteriore passaggio di Tir in città? “Lo studio del traffico indica un minimo impatto su Carmagnola, poiché l’area è a ridosso dell’autostrada“, sottolinea il sindaco Ivana  Gaveglio, che preferisce però aspettare l’esito della conferenza tecnica di lunedì per ulteriori commenti.

Al momento la gestione delle merci di LIDL Italia è suddivisa in dieci Direzioni regionali e altrettante piattaforme logistiche, che riforniscono ogni giorno i punti vendita di competenza per garantire prodotti freschi e assortimento.
Il Nord Ovest viene oggi servito principalmente dalle piattaforme di Volpiano (TO), attiva dal 2000 e che copre 54 filiali in Piemonte occidentale, Valle d’Aosta e Liguria di Ponente, e di Biandrate (MI), da cui dipendono 71 negozi in Piemonte e Lombardia, oltre al polo logistico di Somaglia (LO) per parte della Lombardia e alla Direzione di Pontedera, in Toscana, per la Liguria di Levante (oltre a servire la propria regione e la Sardegna).