Piemonte, Covid: le nuove regole attive da aprile per la scuola

270

Saranno adottate anche in Piemonte le nuove regole per la gestione del contagio da Covid-19 a scuola, attive dal 1° aprile 2022 (termine dello stato di emergenza): il personale scolastico non vaccinato verrà impiegato lontano dagli studenti.

regole scuola aprile piemonte
Entrano in vigore dal 1° aprile 2022 le nuove regole per la gestione dei casi da Covid-19 nelle scuole del Piemonte [immagine di repertorio]
Con la conclusione dello stato di emergenza, prevista per il 1° aprile 2022, cambiano anche in Piemonte le regole per la gestione del contagio da Covid-19 nel mondo della scuola.

Eccole nel dettaglio:

Resta obbligatorio l’uso della mascherina chirurgica, fatta eccezione per i bambini fino a sei anni di età e per i soggetti con specifiche patologie o disabilità; mentre, sui mezzi di trasporto pubblico -compresi gli scuolabus- rimane l’obbligo di utilizzare quella di tipo FFP2 fino al 30 aprile 2022.

Con almeno quattro casi di positività tra le alunne e gli alunni della stessa classe, le attività proseguono in presenza con l’utilizzo di mascherine FFP2 per dieci giorni. In caso di comparsa di sintomi è obbligatorio effettuare un tampone (molecolare, antigenico oppure autosomministrato). Se si è ancora sintomatici, il test va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.

L’Asl TO5 chiude il punto vaccinale anti-Covid di Carmagnola

Le alunne e gli alunni delle scuole elementari, medie e superiori che si trovano in  isolamento possono seguire le attività per mezzo della DAD, su richiesta delle famiglie o dell’alunno stesso (se maggiorenne), accompagnata da specifica certificazione medica. La riammissione in classe è subordinata alla sola dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.

Sarà di nuovo possibile svolgere uscite didattiche e viaggi d’istruzione, compresa la partecipazione alle manifestazioni sportive.

Fino al 15 giugno 2022 resta l’obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico impiegato a stretto contatto con gli alunni: in caso di mancata vaccinazione gli operatori saranno utilizzati in attività di supporto all’istituzione scolastica e non andranno in classe.

Indagine di Legambiente sulla qualità dell’edilizia e dei servizi nella Scuola