Il santenese Pietro Maggio finalista al Tour Music Festival di San Marino

306

Il cantautore santenese Pietro Maggio, già studente al “Baldessano Roccati” di Carmagnola, è stato tra i finalisti al concorso Tour Music Festival di San Marino, sulle orme di Mahmood ed Ermal Meta.

pietro maggio
Il cantautore Pietro Maggio, di Santena, finalista al Tour Music Festival di San Marino

Prosegue brillantemente la carriera musicale di Pietro Maggio, cantautore originario di Santena che ha studiato al “Baldessano Roccati” di Carmagnola e che ora vive e lavora tra il Piemonte e Lisbona, in Portogallo.

Di recente è stato finalista al Tour Music Festival di San Marino, importante manifestazione che può aprire le porte anche alla partecipazione all’Eurovision Song Contest con la bandiera della Repubblica del Titano e da cui, negli anni, sono passati grandi nomi del panorama artistico nazionale, da Mahmood a Ermal Meta.

L’arrivo in finale è stato il frutto di una selezione che ha visto la realizzazione di oltre settemila audizioni dal vivo, con artisti provenienti da 33 città europee e da nove Nazioni diverse.

pietro maggio
Pietro Maggio è stato studente al “Baldessano Roccati” di Carmagnola

«Nella mia vita mi sono trovato davanti a diversi bivi, ma la musica sempre stata parte della mia quotidianità -racconta Maggio, che ha iniziato a suonare proprio nella Banda santeneseNegli anni ho sviluppato la propensione ad esprimermi in maniera più personale e profonda e, dopo diversi provini a talent e concorsi vari, ho capito che la musica è ciò che mi permette di essere me stesso in ogni condizione, quando sto bene o quando sto male; la scrittura e il canto sono ciò che mi fanno accorgere di sentire ancora la mia essenza».

Maggio -che ora lavora a Lisbona ma prosegue gli studi musicali allo IEM di Asti– si è formato con il maestro di canto Stefano Coronacolui che mi ha fatto capire quanto la mia musica potesse avere davvero un impatto sulle altre persone») e con il maestro di chitarra Federico Nicola, con il quale ha creato un percorso per costruire basi solide prima di far uscire le prime canzoni.

Il carmagnolese Alberto Cipolla torna sul palco dell’Ariston per il Festival di Sanremo 2024

Dopo l’esperienza sammarinese, in queste settimane sono previste le uscite di diversi singoli realizzati da Pietro Maggio, prodotti dagli astigiani Lorenzo Morra e Alberto Pozzo Tebani nonché ai Phaser Studios di Milano.

Brani che andranno ad arricchire un curriculum musicale sempre più ricco dal 2017 a oggi, inclusa la partecipazione ad Area Sanremo nel 2019, senza mai disdegnare il Busking, ovvero l’arte di esibirsi in strada.

«Ho vissuto e lavorato in più luoghi, ma l’unico posto che sento sicuro sempre è la Musica», conclude il cantautore santenese.

TuttaFuffa, i Dj di Carmagnola protagonisti sui palchi più “caldi”