Piobesi vola negli Stati Uniti d’America con l’accademia IFSE

757

Piobesi Torinese vola negli Stati Uniti d’America: l’accademia di alta cucina e pasticceria IFSE ha infatti partecipato all’evento “A Taste of Piedmont”, per la promozione dell’enogastronomia piemontese.

piobesi torinese ifse accademia scuola cucina pasticceria regione piemonte stati uniti america
L’accademia di cucina IFSE con sede a Piobesi Torinese viaggia negli Stati Uniti d’America per un evento di promozione del Piemonte. Nella foto, la console onoraria d’Italia a Orlando, Antonella Brancaccio, con lo chef patron Giovanni Grasso del ristorante “La credenza” di San Maurizio Canavese (una stella Michelin), il direttore generale IFSE Raffaele Trovato, e l’executive chef del “Four Seasons Hotel Resort” di Orlando Fabrizio Schenardi, alla conferenza stampa di presentazione dell’evento all’interno del Four Seasons Hotel di Orlando (foto: Accademia di Alta Cucina e Pasticceria IFSE di Piobesi Torinese).

Un pezzo di Piobesi Torinese si è spostato fino negli Stati Uniti d’America, nelle città di Orlando e Chicago: l’accademia di alta cucina e pasticceria IFSE ha infatti organizzato e partecipato all’evento “A Taste of Piedmont”, in collaborazione con la Regione Piemonte, Visit Piemonte e con il patrocinio di ENIT, l’ente nazionale del turismo. L’evento ha quest’anno festeggiato la sua quinta edizione, e ha avuto luogo nel Four Seasons Hotel di Chicago, in Illinois, e nel Four Seasons Resort all’interno del Walt Disney World Resort di Orlando, in Florida.

L’obiettivo di questo duplice evento è stato quello di presentare il Piemonte al pubblico statunitense come polo internazionale di primo piano per l’enogastronomia, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere il patrimonio agroalimentare e culturale piemontese. Sono stati proposti incontri e proiezioni video, degustazioni, lezioni e cene che hanno permesso agli ospiti di “conoscere un’antica e illustre tradizione che si esprime nell’inimitabile qualità dei prodotti e nell’alto profilo professionale degli operatori piemontesi“, commentano dall’accademia IFSE di Piobesi. Gli stessi ristoranti delle due location di Orlando e Chicago hanno anche preparato dei menu a tema Piemonte, per offrire un vero e proprio viaggio nella cultura del cibo e del vino di questa regione.

Il Tour de France 2024 attraverserà il territorio carmagnolese e il Piemonte

Presenti all’evento numerose personalità del mondo della cucina e della ristorazione: il direttore generale IFSE Raffaele Trovato, lo chef e wine expert Ugo Mura, gli chef piemontesi del ristorante “La credenza” di San Maurizio Canavese (una stella Michelin), lo chef patron Giovanni Grasso e lo chef Ivan Onorato. Inoltre hanno anche partecipato Tristan Baker, executive chef del Four Seasons Hotel di Chicago, e Fabrizio Schenardi, executive chef del Four Seasons Resort di Orlando, co-fondatore con Raffaele Trovato dell’iniziativa “A Taste of Piedmont”.

Tra i momenti salienti di questa edizione figura la cena di gala a base di tartufo bianco d’Alba gestita dagli chef Grasso e Onorato, che ha stupito tutti gli ospiti. Rilevante anche l’incontro con il console d’Italia Thomas Botzios, che ha accolto la delegazione italiana presso il Consolato Generale d’Italia a Chicago; immancabile inoltre la presenza agli eventi di Orlando della console onoraria d’Italia a Orlando, Antonella Brancaccio, e del vice presidente regionale e general manager del Four Seasons Resort Thomas Steinhauer, ormai ospiti affezionati dalle scorse edizioni -spiegano dalla scuola di cucina IFSE- Notevole inoltre il riscontro della ormai tradizionale ‘Industry Night‘, un momento dedicato a importatori, ristoratori e giornalisti per conoscere e degustare i prodotti protagonisti dell’evento”.

E continuano: “Infine, a chiudere gli eventi, l’attesissima ‘Truffle Dinner‘, la cena a tema tartufo a cura degli chef Grasso e Onorato, in abbinamento a vini piemontesi: una serata molto apprezzata dai partecipanti, che hanno potuto svolgere un viaggio culinario unico alla scoperta del pregiatissimo tartufo, utilizzato dalla prima all’ultima portata in modo originale e raccontato dagli chef piemontesi“.

Questa iniziativa è stata anche l’occasione per presentare al pubblico e ai partecipanti video e racconti relativi alla Regione Piemonte, ente sostenitore del progetto insieme a Visit Piemonte, società in house della Regione e di Unioncamere Piemonte, che si occupa della valorizzazione turistica e agroalimentare del territorio. “A Taste of Piedmont ha ancora una volta promosso e favorito la conoscenza della destinazione Piemonte al pubblico statunitense, conquistato dalla diversificata offerta di un territorio dalle inedite risorse“, conclude l’accademia IFSE.

Piobesi: il Comune ha ottenuto la qualifica di “Città che legge”