Prorogati al 15 giugno i bandi dello Sviluppo rurale del Piemonte

375

L’Assessorato all’Agricoltura e cibo della Regione Piemonte ha prorogato al 15 giugno 2023 la scadenza dei bandi dello Sviluppo rurale del Piemonte 2023-2027.

 

Sono finanziati con una dotazione complessiva di 756 milioni di euro

Aperti dal mese di aprile, i bandi dello Sviluppo rurale del Piemonte, già annunciati in un precedente articolo, sono stati prorogati dal 15 maggio, scadenza iniziale indicata dal Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, al 15 giugno 2023.

Tali bandi sono stati pensati a sostegno delle aziende agricole e degli allevatori per l’agricoltura biologica, le produzioni integrate e di precisione, le colture di copertura, per i sistemi di difesa del bestiame dai lupi, per la biodiversità nei pascoli e per l’allevamento delle razze autoctone a rischio estinzione.

Confagricoltura Piemonte chiede un piano contro la crisi climatica

Abbiamo deciso di concedere una proroga a favore delle aziende agricole Piemontesi al fine di utilizzare al meglio questi primi bandi della nuova programmazione”, spiega l’Assessore all’Agricoltura e cibo della Regione Piemonte.

Tali aiuti, attivati per il periodo 2023-2027, sono finanziati con una dotazione complessiva di 756 milioni di euro e aiuteranno oltre 50 mila soggetti su un milione di ettari di superficie agricola.

Approvato il Piano di gestione dei rifiuti del Piemonte