Il Comune presenta il PUMS: è l’ora della mobilità sostenibile

92

Il Comune ha avviato il percorso burocratico per dotarsi del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), uno strumento di programmazione urbanistica per il miglioramento delle condizioni della qualità della vita a Carmagnola.

Con un occhio di riguardo agli spostamenti in bicicletta, la cosiddetta mobilità “dolce”, anche nell’ottica della nuova pista ciclabile prevista dalla stazione fino a San Giovanni.

«Il Pums rappresenta un nuovo modello di mobilità urbana, che andrà a intervenire sulle varie forme di trasporto collettivo e condiviso, sul traffico e sulla mobilità ciclopedonale. -spiegano dall’Amministrazione Gaveglio- In tal senso, il Piano verrà approfondito con l’elaborazione del Biciplan, un progetto di regolazione e valorizzazione del traffico ciclabile nella città di Carmagnola, coordinato e coerente con la stesura del Pums».

Presentazione il 28 marzo in biblioteca

L’evento di presentazione ufficiale del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile è in programma mercoledì 28 marzo, alle 20,30 nella sala Solavaggione della biblioteca civica di via Valobra 102 (secondo piano).

Dopo l’introduzione da parte del sindaco Ivana Gaveglio e dell’assessore ai lavori pubblici, Alessandro Cammarata, i professionisti delle società Citec Italia e Simurg Ricerche, incaricate delle ricerche sul campo e della successiva redazione dei Piani, illustreranno il progetto e ne dettaglieranno gli obiettivi, le fasi, le modalità di attuazione e le tempistiche di sviluppo.

Un percorso partecipativo

«Obiettivo della serata è presentare ai cittadini questi progetti, per illustrarne l’importanza e le potenzialità per lo sviluppo di una mobilità urbana più sostenibile. -continuano dal Comune- L’elaborazione del Pums prevede un percorso partecipativo. Esso sarà presentato la sera del 28 marzo e che si svilupperà nei prossimi mesi, con il coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni di categoria e delle imprese. Tutti saranno partecipi delle future scelte sulla mobilità urbana».

Il percorso sarà gestito da facilitatori esperti, incaricati di raccogliere le principali problematiche sulla mobilità, trovando soluzioni condivise e concertate tra Amministrazione e popolazione carmagnolese.