Racconigi: 8 manufatti inediti per l’esposizione Storie dal mondo in castello

420

Fino al 25 giugno l’esposizione “Storie dal mondo in castello. Nuovi incontri” sarà aperta ai visitatori del castello di Racconigi, da venerdì a domenica. Visite guidate ogni giovedì. 

Fino al 25 giugno nel Salone d’Ercole del Castello di Racconigi è allestita l’esposizione “Storie dal mondo in Castello.”

Nei giorni scorsi il Castello di Racconigi ha presentato in anteprima l’esposizione “Storie dal mondo in castello. Nuovi incontri”, che sarà aperta al pubblico fino al 25 giugno. La mostra, allestita nel Salone d’Ercole, permette di ammirare 8 manufatti inediti provenienti da diverse parti del mondo. 

Ad esempio, si potrà vedere la rotella dhal, scudo indiano in acciaio brunito e intagliato, probabile omaggio a Vittorio Emanuele III da parte della missione persiana giunta al Castello di Racconigi nell’estate 1911. Nell’esposizione è anche presente il pugnale haladie di manifattura sudanese, a imitazione di prototipi persiani, dal fodero ricoperto di conchiglie e perline colorate. Interessanti sono anche i piccoli tamburi giapponesi, utilizzati nel teatro Noh, che furono verosimilmente donati, sempre a Vittorio Emanuele III, da una delle delegazioni nipponiche ricevute nella residenza a inizio Novecento.

Le visite accompagnate sono previste ogni giovedì in orario 10-18 (ultimo ingresso alle 17), con partenza alle 10, 11, 12, 14, 15, 17.

A Racconigi un progetto per la conservazione della memoria storica

Venerdì, sabato, domenica e festivi sono previste visite libere in orario 9-13 (ultimo ingresso 12) e 14-19 (ultimo ingresso 18). L’esposizione rimarrà chiusa lunedì, martedì e mercoledì.

Il costo è di 8 euro per il biglietto intero e 2 euro per quello ridotto (dai 18 ai 25 anni); gratuito per minori di 18 anni; per docenti delle scuole italiane pubbliche e private paritarie con presentazione della certificazione del proprio stato di docente; studenti delle facoltà di Architettura e Lettere e Filosofia; titolari di Abbonamento Musei, Torino+Piemonte Card; personale MiC; membri ICOM; giornalisti muniti di tessera professionale; persone con disabilità e accompagnatori.

La prenotazione è fortemente consigliata per i visitatori singoli e obbligatoria per i gruppi con servizio di guida incluso. Il servizio di prenotazione è attivo dal lunedì al venerdì in orario 9-15. La prenotazione è da ritenersi effettuata previa email di conferma da parte dell’ufficio prenotazioni del Castello di Racconigi (racconigi.prenotazioni@cultura.gov.it). 

Castello di Racconigi: conclusi gli interventi alle statue del Salone d’Ercole