Covid-19, sportello di ascolto e supporto psicologico a Racconigi

298

“A Racconigi ci ascoltiamo”: attivo da lunedì 30 marzo uno sportello di ascolto e supporto psicologico per gestire l’emergenza Covid-19.

sportello supporto psicologico racconigi
A Racconigi uno sportello telefonico per il supporto psicologico alla popolazione durante l’emergenza sanitaria COVID-19

A Racconigi l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Cooperativa sociale Laboratorio, attiva da lunedì 30 marzo uno sportello telefonico di ascolto, gestito da psicologi e componenti del Volontariato cittadino, per dare un supporto psicologico professionale alle persone che ne hanno necessità durante l’emergenza COVID-19.

I numeri da chiamare sono i seguenti: 342-3683959 e 340-6183948.

Lo sportello telefonico funzionerà dal lunedì al venerdì nei seguenti orari:

• Mattino: dalle ore 10 alle ore 12
• Pomeriggio: dalle ore 16 alle ore 18
• La sera, per le emergenze, dalle ore 21 alle ore 22

In questi giorni di isolamento, in cui sono impossibili i contatti sociali ed anche le carezze e gli abbracci di parenti ed amici, oppure quando le stanze dei nostri appartamenti sono troppo strette per contenere i nostri pensieri. La solitudine, il senso di abbandono, la paura, l’ansia possono rendere molto difficile la vita di tanti concittadinicommenta il sindaco, Valerio Oderda– L’idea è nata perché moltissime sono le persone che si rivolgono in Comune con svariate richieste ma che di fatto manifestano la necessità di parlare con qualcuno, di essere rassicurate, di essere ascoltate“.

Per quanto la priorità resti quella di fronteggiare il contagio, anche l’attenzione alla sfera psicologica ha una grande importanza per le singole persone e per la collettività.
Una parola di conforto, a volte, serve di più di una medicina per chi passa tante ore da solo e può anche aiutare a non uscire di casa senza una reale necessità“, concorda Oderda.

All’iniziativa hanno aderito, con grandissima disponibilità, la quasi totalità dei medici psicologi racconigesi, oltre a studenti e volontari.

I cittadini, chiamando lo sportello, possono anche avere informazioni pratiche inerenti la gestione dell’emergenza (spesa a domicilio, ricette mediche, acquisto medicine, scadenze di documenti, pagamenti, disposizioni per fronteggiare il contagio, eccetera) ed essere supportati dai volontari per svariate necessità legate.

Chiosa il sindaco: “Cittadini racconigesi, non abbiate timore e rivolgetevi al nostro sportello con fiducia: troverete professionisti preparati e disponibili, a cui potrete raccontarvi e trovare risposte alle vostre ansie e paure“.

Un analogo servizio telefonico di ascolto e sostegno è attivo anche nei Comuni dell’Asl TO5, gestito direttamente dall’Azienda sanitaria locale.