Racconigi: in chiusura “Crossing Europe – Progettare per la nostra Europa”

365

Terminerà con un workshop finale alla Soms di Racconigi il corso di formazione per amministratori locali “Crossing Europe – Progettare per la nostra Europa”, che ha coinvolto anche i Comuni di Caramagna Piemonte e Faule.

Crossing Europe workshop finale
Il corso per amministratori locali Crossing Europe – Progettare per la nostra Europa si concluderà con un workshop a Racconigi

Sabato 19 giugno, alle ore 11, si concluderà, con un workshop finale alla Soms di Racconigi, il corso “Crossing Europe – Progettare per la nostra Europa“, che aveva l’obiettivo di formare gli amministratori locali sul tema dell’europrogettazione.

La mattinata, oltre ad ospitare l’annuale assemblea dei soci di Terre dei Savoia, sarà
l’occasione per presentare il corso, i risultati ottenuti e l’e-book che raccoglie i lavori di questi mesi di lezioni. Verranno anche consegnati gli attestati ai partecipanti.

Progetto “Crossing Europe” a Racconigi, Caramagna e Faule

“Grazie a questo progetto gli amministratori locali e i piccoli Comuni hanno avuto modo di studiare a fondo la documentazione tecnica e i bandi, i dossier di candidatura e i casi di successo: l’europrogettazione è un mondo complesso e questo è stato solo un primo passo per avvicinarsi alla materia, ma il riscontro è stato decisamente positivospiega il sindaco di Racconigi, Valerio Oderda– Sono state quaranta ore intense che hanno occupato gli scorsi mesi con lezioni online e in presenza”. 

In partenariato insieme a Racconigi (capofila) sono stati coinvolti nell’iniziativa i seguenti Comuni: Marene, Lagnasco, Caramagna Piemonte, Genola, Cervere, Cavallermaggiore, Faule, Pocapaglia, Garessio, Ostana e Santa Vittoria d’Alba. Il progetto è stato gestito anche in collaborazione con Anpci – Associazione Nazionale Piccoli Comuni di Italia.

Nove studenti carmagnolesi vincono il concorso “Diventiamo cittadini europei”

Interviene anche Elena Cerutti, direttrice dell’Associazione Le Terre dei Savoia: “Siamo contenti del buon successo ottenuto dal corso, d’altronde l’internazionalizzazione e la conoscenza approfondita dei principali canali di finanziamento europei è un fonte ormai vitale per tanti Comuni del territorio, a maggior ragione in vista della futura programmazione 2021-2027″. 

Il progetto è stato predisposto dal capofila, in collaborazione con la rete di Comuni, con la dottoressa Gabriella Bigatti, europrogettista e project manager della Agenzia eConsulenza di Torino, e con l’Associazione Le Terre dei Savoia, che ha curato la segreteria organizzativa, il tutoraggio e alcune co-docenze.

“Sono stati momenti di confronto molto utili per imparare un linguaggio tecnico ed entrare in contatto con una realtà, quella dei bandi a chiamata diretta della Commissione Europea, spesso poco conosciuta –conclude Laura Zavatteri, assessore del Comune di Cervere- Ho potuto apprezzare il lavoro di Terre dei Savoia e anche instaurare un rapporto stretto con i colleghi amministratori locali: penso che questo sia di fondamentale importanza poiché, con una guida competente e insieme agli altri comuni, le possibilità di riuscita nei bandi europei sono davvero a portata di mano“.

Racconigi tappa del progetto europeo Mappae per le erbe aromatiche