Oderda: “Contagi Covid in lieve calo a Racconigi, ma non abbassiamo la guardia”

260

Il sindaco di Racconigi, Valerio Oderda, informa i cittadini sulla situazione Covid-19 nel Comune: “possiamo finalmente vedere un regresso nei contagi, ma continuano a rispettare le regole”.

racconigi positivi covid
Il sindaco di Racconigi aggiorna i cittadini sulla situazione Covid insieme al dottor Giorgianni responsabile Sisp dell’Asl CN1

Nel Comune di Racconigi diminuisce il numero di contagi Covid-19: a informarne i cittadini è il sindaco Valerio Oderda in un video-messaggio insieme al dottor Gabriele Giorgianni, responsabile Sisp (Servizi di Igiene e Sanità Pubblica) della zona.

Dopo alcune settimane in cui i contagi aumentavano in modo esponenziale, oggi finalmente possiamo vedere un lieve calodichiara Oderda- Questo non significa che dobbiamo abbassare la guardia, ma è sicuramente indice di un maggior rispetto delle regole da parte dei cittadini”. 

Attualmente, i numeri dei positivi al Covid-19 a Racconigi registrano un dato inferiore rispetto alle scorse settimane, in cui si era visto un aumento anche di 50 unità.

Oltre 2.300 contagi Covid-19 nel Carmagnolese, 552 in città

Alcuni dei positivi racconigesi si trovano purtroppo in ospedalecontinua il sindaco- A loro facciamo un grande in bocca al lupo da parte di tutta la collettività”. 

Il sindaco Oderda passa poi la parola al dottor Giorgianni, che procede a dare alcuni consigli utili ai cittadini per evitare il contagio: “É molto importante il buon isolamento della persona con sintomi anche nell’ambito famigliare. Il rispetto delle regole, dall’uso della mascherina all’igienizzazione frequente delle mani, è necessario per far calare la pressione sugli ospedali che al momento si trovano in sofferenza”

Il dottor Giorgianni conclude illustrando la situazione delle Rsa nel territorio. Le residenze per anziani sono un punto critico nel tentativo di contenimento del contagio perché gli ospiti di età elevata sono più a rischio di complicanze in caso di positività al Covid.

Gli ospiti e il personale sanitario delle case di riposo nel territorio fanno un tampone ogni 15 giorni -conclude Giorgianni- In questo modo si possono monitorare al meglio le situazioni e isolare prontamente i positivi”. 

Come indossare le mascherine: tutorial per usare correttamente questi dispositivi di protezione