Regione Piemonte: approvato un fondo da 28 milioni per le politiche sociali

489

In arrivo risorse da oltre 28 milioni di euro agli Enti del Piemonte per la promozione delle politiche sociali. Finanziamenti anche a Carmagnola per un totale di 369 mila euro.

piemonte politiche sociali
Approvato dalla Regione Piemonte il riparto del Fondo nazionale per le politiche sociali relativo al 2021 [immagine di repertorio]
La Regione Piemonte ha approvato il riparto degli oltre 28 milioni di euro del Fondo nazionale per le Politiche sociali relativo al 2021, con cui vengono finanziati 48 enti gestori.

Metà delle risorse dovranno essere usate per azioni a favore delle famiglie e dei minori in situazione di vulnerabilità e 450 mila euro finanzieranno un programma per la prevenzione dell’allontanamento dei minori dalle famiglie, destinandone una parte alle dimissioni protette e alla supervisione degli operatori sociali. È stata inoltre attivata una piattaforma che permette di digitalizzare il processo di rilevazione della spesa degli enti gestori, che devono rendicontare attività e prestazioni.

C’è anche Carmagnola tra le città che potranno beneficiare di queste risorse: oltre 369 mila euro saranno erogati a favore del Consorzio socio-assistenziale CISA 31.

PNRR: il Consiglio regionale approva il piano delle strutture di prossimità

“È importante il controllo capillare sulla spesa, che consentirà la massima trasparenza a tutto vantaggio dei nuclei più fragili -evidenzia l’assessore regionale alle Politiche sociali Chiara Caucino, e prosegue- Questo provvedimento costituisce una fondamentale boccata d’ossigeno per gli enti gestori piemontesi che si sono distinti per efficienza e per i servizi offerti alla popolazione“.

Conclude Caucino: “La scelta di destinare metà dei fondi a famiglie e minori non è casuale, ma strategica, e rientra nelle politiche che in questi anni sto portando avanti e che continuerò a sostenere per agevolare i nuclei più fragili e i più piccoli, che hanno bisogno sempre più di essere al centro della nostra azione politica”.

Ulteriori informazioni e dettagli sulla ripartizione delle risorse tra i Comuni e gli Enti beneficiari sono disponibili a questo link.

Piemonte: 3 milioni di euro per abbattere le barriere architettoniche