Vincenzo Inglese alla guida del Cisa 31 come “facente funzioni”

326

L’ex assessore carmagnolese Vincenzo Inglese, in qualità di vice-presidente, ha assunto la guida del Consorzio socio-assistenziale CISA 31 come “facente funzioni” al posto di Sergio Nidola, coinvolto in vicende giudiziarie.

Vincenzo Inglese Carmagnola Continuità Civica
Vincenzo Inglese, già vicesindaco di Carmagnola nella prima Giunta Gaveglio, ha assunto temporaneamente la guida del Consorzio socio-assistenziale CISA 31 come “facente funzioni” al posto del presidente Nidola, coinvolto in vicende giudiziarie.

In qualità di vice-presidente del Consorzio in carica, l’ex vicesindaco e assessore carmagnolese Vincenzo Inglese ha assunto la guida del CISA 31, subentrando come “facente funzioni” al presidente Sergio Nidola, di recente coinvolto in vicende giudiziarie.

In attesa di capire come muoverci dal punto di vista burocratico, in considerazione del ruolo di vice-presidente che sto ricoprendo da tre anni all’interno del CdA del Consorzio, mi sono assunto temporaneamente l’onere di rappresentarlo“, mette in chiaro Inglese, smentendo qualsiasi voce di una sua possibile “scalata” ai vertici socio-assistenziali.

Sergio Nidola nominato nuovo presidente del consorzio CISA 31

I Comuni stanno ora valutando il da farsi per quanto riguarda la posizione del presidente Nidola, de facto sospeso dalle funzioni decisionali all’interno del CISA 31. Il suo coinvolgimento in vicende giudiziarie, in ogni caso, non è legato al ruolo ricoperto come amministratore pubblico e, in generale, non ha nulla a che fare con il Consorzio socio-assistenziale, ma deriva dal suo lavoro come funzionario comunale.

Inglese aveva già in passato fatto temporaneamente le veci del presidente del CISA, sempre in virtù del suo ruolo di vice, a seguito della scomparsa di Michele D’Amaro, l’ex sindaco di Villastellone a cui poi era subentrato Nidola.

Addio a D’Amaro, presidente del Cisa 31 ed ex sindaco di Villastellone