Nasce il registro degli amministratori di condominio della Regione Piemonte

601

La Regione Piemonte istituisce il registro degli amministratori di condominio. Il consigliere regionale Davide Nicco, firmatario della proposta: «Trasparenza a tutela di tutti».

registro amministratori di condominio piemonte
Il consigliere regionale Davide Nicco, già sindaco di Villastellone, tra i firmatari della proposta di legge che istituisce il registro degli amministratori di condominio del Piemonte

I cittadini della Regione Piemonte avranno a disposizione un registro che li potrà aiutare nella scelta degli amministratori di condominio.

Il Consiglio regionale ha infatti approvato -con il voto di Maggioranza e Opposizione- la proposta di legge numero 173, che vede come firmatario il consigliere Davide Nicco (FdI), già sindaco di Villastellone.

Davide Nicco eletto presidente della Commissione Cultura del Piemonte

Tecnicamente non si tratta di un albo -perché in base alla normativa nazionale vigente non si tratta di una professione a carattere ordinistico- ma di un registro, che offrirà comunque ai cittadini tutte le informazioni utili a conoscere il profilo e l’attività dei professionisti operanti in quest’ambito, per poter effettuare la delicata scelta della figura cui affidare la gestione del proprio immobile.

L’iscrizione all’elenco da parte dei professionisti -singoli o afferenti ad associazioni di categoria- non è obbligatoria ma avviene su base volontaria, è gratuita e non ha natura pregiudiziale sullo svolgimento dell’attività dell’amministratore.

Nuova missione di Nicco in Ucraina, in arrivo altri 63 rifugiati

«È una norma che va a colmare una lacuna incredibile: i cittadini piemontesi potranno ora avere a disposizione uno strumento che li aiuterà in una scelta delicata come quella del professionista al quale affidare la gestione di un bene primario quale la casa -esprime grande soddisfazione il consigliere regionale- Una figura che negli ultimi anni è diventata sempre più importante, sia per l’aumento delle competenze e responsabilità legali, tecniche e normative richieste, sia per le opportunità straordinarie messe a disposizione dalle misure post-Covid, come il 110%».

Conclude Nicco: «La Regione Piemonte si mette a disposizione come garante sia dei cittadini condòmini, che possono così disporre di uno strumento di trasparenza garantito da un Ente terzo, sia degli amministratori di stabili che, iscrivendosi gratuitamente attraverso un’autocertificazione con valore legale, vedranno così tutelata la loro serietà e professionalità».

Piemonte, istituita la Giornata Regionale del Valore Alpino