Caramagna, una domenica al sapore di frittelle

80

Domenica 28 ottobre a Caramagna la Sagra delle Frittelle, dal Piemonte e da tutto il mondo. Tanti anche gli eventi collaterali per l’intera giornata.

 

sagra frittelle caramagnaDomenica 28 ottobre, dalle 8 alle 18:30, Caramagna Piemonte ospita la 15esima edizione della Sagra delle Frittelle.
La manifestazione trova le sue radici nelle frittelle che si cuocevano per le rogazioni, processioni penitenziali di propiziazione per l’agricoltura -spiegano i promotori dell’Associazione Torrecara– Offre ai sempre più numerosi visitatori gustose e calde frittelle dolci e salate, tipiche di diverse parti del mondo, oltre naturalmente a quelle tradizionali del Piemonte, nonché le soffici e gustose zeppole dolci di Aquilonia, città gemellata con il Comune di Caramagna“.

Alle 8 aprono le bancarelle dei mercatini, dove sarà possibile incontrare le associazioni di volontariato e fare acquisti di prodotti dell’artigianato e di antiquariato minore, prodotti agricoli a chilometri zero e gastronomia. Gli Alpini proporranno invece le tradizionali caldarroste da accompagnare con il vin brulé.

Dalle 10 via alle frittelle, nei vari gusti e sapori, in via Luigi Ornato.
Alla stessa ora, nella palestra delle scuole medie, l’Associazione Modellistica Racconigese propone una mostra di modellismo ferroviario e navale e riproduzioni fedeli di moto e macchine da lavoro. Sarà presente anche Legolandia, una città realizzata con i mitici mattoncini.
Sempre dalle 10 inaugura in municipio una mostra collettiva che riunisce le opere di due artiste della fotografia e due della pittura e arte decorativa.

In tarda mattinata e nel pomeriggio appuntamento con gli artisti di strada, tra canto e musica, trampoli e, alle 15, lo show di mister Fantasy, il giocoliere magico.
Sempre dalla tarda mattinata spazio anche alle auto storiche, in piazza Castello; nel pomeriggio è anche in programma una gimcana motoristica.

Infine, con “Caramagna a Porte Aperte” sarà possibile, per tutta la giornata, visitare, scoprire e conoscere da vicino alcuni edifici storici della città.