Striano e una vita criminale: incontri educativi nelle scuole

198

L’attore Salvatore Striano sarà anche protagonista questa sera di un incontro aperto a tutta la popolazione, alle 21 agli Antichi Bastioni; ingresso libero. Organizza l’Associazione Il Disegno di Lorenzo Onlus, in collaborazione con il polo scolastico Baldessano-Roccati e il Gruppo di Lettura Carmagnola.

 

Striano durante l'incontro con gli studenti del Baldessano Roccati ph. Il Carmagnolese
Striano durante l’incontro con gli studenti del Baldessano Roccati

Incontri dall’alto valore educativo, per gli studenti carmagnolesi, quelli che tra oggi e domani sta conducendo nelle scuole cittadine l’attore Salvatore “Sasà” Striano (protagonista di Gomorra, Take Five, Cesare deve morire, ecc.).
Questa mattina ha incontrato gli studenti delle terze medie del I Comprensivo e alcune classi del polo superiore; domattina, 9 novembre, sarà la volta delle classi terze medie del II e III Comprensivo.

Inoltre, stasera alle 21, Striano sarà anche protagonista di un appuntamento gratuito aperto a tutta la popolazione agli Antichi Bastioni, in una serata di confronto a cura del Gruppo di Lettura di Carmagnola (che lo ha già ospitato la scorsa estate al festival letterario “Letti di notte”).

E’ stata una precisa richiesta dell’autore quella di poter andare nelle scuole a fare prevenzione contro la criminalità“, spiega Cristina Manconi, presidente dell’Associazione Il Disegno di Lorenzo Onlus, che ha organizzato gli incontri.

Striano durante l'incontro con gli studenti del Baldessano Roccati ph. Il CarmagnoleseUn’occasione educativa unica per gli studenti, per fare sì che si formino una coscienza civica“, ha aggiunto Maria Enrica Cavallari, dirigente scolastico dell’Istituto superiore Baldessano-Roccati, nel cui auditorium sono stati ospitati gli incontri con le scuole.
L’organizzazione delle due mattinate è stata coordinata dalla professoressa Cristina Gallina. La tournée carmagnolese di Striano è stata resa possibile anche dal contributo da parte della Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura.

Sono ignorante, perché alla vostra età non andavo a scuola, ma ho imparato qualcosa in carcere -ha esordito l’attore, anche autore di due libri sulla sua vita, ex malvivente fino dall’età di sette anni- Ora racconto la mia esperienza perché voglio mandare dei messaggi a chi è giovane: innanzitutto che non esiste il fascino del crimine“.

Striano durante l'incontro con gli studenti del Baldessano Roccati ph. Il CarmagnoleseStriano ha ripercorso la sua vita da giovane, tra violenza, spaccio e contrabbando nei quartieri di Napoli. “Poi fortunatamente siamo stati arrestati tutti”, ha commentato. Dal carcere, infatti, è partito il suo percorso di redenzione personale, grazie all’incontro con il teatro, Eduardo e Shakespeare, la letteratura e la cultura.
La narrazione è stata accompagnata da momenti di forte emozione e fatta con un un linguaggio semplice ma duro, catturando appieno l’attenzione dei ragazzi. “Sono uscito dal carcere più forte di come sono entrato. Con la sola forza dell’arte, sono riuscito a rifarmi una vita”, ha chiosato l’attore prima di sottoporsi a svariate domande.

Nel corso dell’incontro riservato alle classi del polo superiore, gli studenti hanno inoltre piacevolmente accompagnato l’intervento di Striano con letture tratte dai suoi libri, immagini e brani musicali.
La presenza di tutti questi ragazzi è il miglior ringraziamento per me“, ha dichiarato l’ospite al termine della mattinata.