Carignano chiude i festeggiamenti patronali e si affida a San Remigio

762

La festa patronale di San Remigio a Carignano è giunta alla sua conclusione, con grande partecipazione e l’affidamento della città al suo santo patrono.

duomo carignano San Remigio 2020
I festeggiamenti del mese di settembre si sono conclusi con la messa solenne in duomo, durante la quale Carignano si è affidata nuovamente al suo patrono, San Remigio.

Programma fitto quello che, negli ultimi giorni, ha coinvolto i cittadini di Carignano per la celebrazione della festa di San Remigio.

La grande conclusione, come ogni anno appuntamento immancabile in questi festeggiamenti, è stata l’ultimo giorno, domenica 27 settembre.
Il programma della giornata prevedeva il consueto torneo di gara a bocce al mattino e la celebrazione della messa solenne in duomo la sera.

Il torneo di bocce, quest’anno soltanto femminile, ha avuto luogo ai campi della Società “La Nuova Lucciola” di strada Villastellone. Da programma, quest’anno potevano partecipare un massimo di 16 giocatrici.

La giornata si è quindi conclusa in duomo, ponendo la parola fine ai festeggiamenti che il Comune ha organizzato durante tutto il mese di settembre, come stimolo alla ripartenza dopo il periodo di lockdown e dell’emergenza sanitaria Covid-19.

Alla celebrazione della messa è seguita la tradizionale consegna della città al santo patrono. La partecipazione dei cittadini, anche quest’anno, è stata numerosa.

Carignano alza la voce, resoconto di un concerto spensierato