Santena modifica il piano regolatore della città

309

Gli amministratori comunali di Santena hanno approvato il nuovo piano regolatore della città.

Paolo Romano, vicesindaco e assessore con con deleghe ai lavori pubblici di Santena

La Giunta Comunale di Santena ha approvato con voto unanime alcune modifiche al piano regolatore della città, che comportano una nuova organizzazione della zona industriale, in modo da garantire la corretta sicurezza stradale per tutti i cittadini.

Il vicesindaco e assessore con deleghe ai lavori pubblici Paolo Romano annuncia: “Abbiamo sviluppato un piano per ottenere una riorganizzazione della zona adibita alle industrie, allontanandole dalle zone dedicate alle abitazioni, in particolare modo tra Via Circonvallazione, Via San Salvà e Strada Quaglia -e continua- tra gli obiettivi che ci siamo posti c’è sicuramente la realizzazione di nuovi parcheggi e l’individuazione di percorsi sicuri per la mobilità ciclopedonale”.

Tra gli altri elementi ammessi nel Piano vi è anche il riadattamento della viabilità dei veicoli e la valorizzazione delle aree pubbliche.

Santena: nuova proroga per il pagamento della Tari

Anche Ugo Cosimo Trimboli assessore con deleghe alle Politiche energetiche ha commentato: “Le comunità energetiche sono uno dei punti su cui l’Amministrazione comunale sta investendo molto. Stiamo lavorando al fine di creare delle tettoie fotovoltaiche sui parcheggi pubblici. L’idea potrebbe essere, secondo quanto anche riportato dall’Agenda 2030, di creare degli spazi di auto efficientamento in modo tale che in futuro Santena possa essere un luogo di riferimento dal punto di vista energetico per le ricariche delle auto elettriche”.

Continua il vicesindaco: “Un elemento su cui puntiamo particolarmente è trovare spazi dove insediare nuove aziende e permettere a quelle già esistenti di ampliarsi. Sono già molti i nomi di fama nazionale e internazionale insediate a Santena, ma individuare nuove zone ci permetterà di aumentare anche il livello di occupazione”.

Anche i cittadini possono inviare suggerimenti per il nuovo Piano: il comune di Santena ha infatti affidato al responsabile dei Servizi tecnici l’incarico di raccogliere tutte le proposte partecipative entro il 30 settembre 2023. I cittadini potranno inviare le loro proposte tramite PEC all’indirizzo santena@cert.comune.santena.to.it o portando i progetti di persona all’Ufficio Protocollo secondo le indicazioni riportate nella delibera comunale.

Romano conclude: “Crediamo che questa strategia possa migliorare la nostra città e renderla sempre più sicura, innovativa e sostenibile andando incontro alle esigenze delle aziende insediate sul territorio o che decideranno di insediarsi. Valuteremo anche le proposte di rilocalizzazione degli insediamenti produttivi, oggi ubicati in aree improprie perché a prevalenza residenziale. Spostandole renderemo le aree residenziali più accoglienti per i cittadini, dando maggiore sviluppo alle aree dedicate alle aziende”.

Santena: nuova proroga per il pagamento della Tari