Allasia (Lega): circonvallazione e ospedale le priorità del territorio

702

Il completamento della circonvallazione (anche in ottica dello sviluppo turistico) e un ospedale che sia al servizio dei cittadini: queste sono le priorità individuate da Stefano Allasia, capolista della Lega Salvini candidato alle elezioni regionali di domenica 26 maggio, nel corso dell’incontro con i simpatizzanti organizzato a Carmagnola nei giorni scorsi dall’assessore Massimiliano Pampaloni.

 

Stefano Allasia a Carmagnola
Stefano Allasia durante l’incontro a Carmagnola

Il completamento della circonvallazione (anche in ottica dello sviluppo turistico) e un ospedale che sia al servizio dei cittadini: queste sono le priorità individuate da Stefano Allasia, capolista della Lega Salvini candidato alle elezioni regionali di domenica 26 maggio, nel corso dell’incontro con i simpatizzanti organizzato a Carmagnola nei giorni scorsi dall’assessore Massimiliano Pampaloni.

Per quanto riguarda la circonvallazione, è fondamentale sviluppare anche la cosiddetta Bretella Nord, che colleghi il casello autostradale al ponte per Carignano -spiega il candidato leghista- Abbiamo già lo studio, con un costo stimato nell’ordine di dieci milioni: una cifra che, a mio parere, la Regione può e deve impegnarsi a spendere per dotare finalmente anche Carmagnola di un’infrastruttura importante per la viabilità cittadina, riducendo traffico e smog, ma anche nell’ottica della promozione turistica del territorio“.

Proprio lo sviluppo del turismo è uno dei cavalli di battaglia di Allasia a livello regionale. “Il Piemonte ha grandi potenzialità, soprattutto per quanto riguarda i visitatori provenienti da regioni confinanti, che porterebbero ricchezza sul territorio -dettaglia- In questo contesto, Carmagnola già è un punto di attrazione, tra Fiere ed eventi che si sviluppano durante tutto l’anno, nonché crocevia per il Cuneese, a partire dalla vicinanza con la residenza sabauda di Racconigi. Anche per questo è prioritario che vi siano collegamenti adeguati, per far sì che la città rientri a pieno titolo nel circuito turistico piemontese“.

Altro punto-chiave per l’area Carmagnolese (e non solo) è il futuro dell’ospedale. “L’assistenza sanitaria in tutta l’area è un progetto che va ridisegnato rispetto a quanto previsto oggi: non ha senso prevedere un maxi-ospedale a Moncalieri, a pochi chilometri dal Parco della Salute di Torino, lasciando un’intera area non servita. Serve un luogo più baricentrico, anche considerando che tutta la zona nord della Provincia di Cuneo fa riferimento a Carmagnola. D’altronde, non a caso, la Sanità è un tema di competenza regionale, e come tale va considerato, andando al di là dei confini”.

Il San Lorenzo di Carmagnola deve quindi restare attivo? “Assolutamente sì, non può essere depotenziato, ancor più dopo gli investimenti fatti -sottolinea Allasia- Ovviamente occorre ragionare sulle competenze e sulle necessità del territorio, per fare una struttura che sia realmente a misura dei cittadini, all’interno di una rete di assistenza sanitaria a servizio delle persone, efficiente, meno burocratica“.

Proprio la sburocratizzazione della Regione è l’ultimo tema affrontato dal capolista della Lega: “Il nostro deve essere un Ente a servizio di cittadini, aziende ed Enti locali. Un punto di riferimento che dia risposte chiare e in tempo certi, anche quando un sindaco vi si rivolge per risolvere le problematiche del suo territorio. Ed è questa la mia promessa al sindaco Gaveglio: se governeremo il Piemonte, partiremo subito con le procedure per la Bretella Nord, per avviare il progetto entro un anno“.

Messaggio politico elettorale a pagamento
Committente responsabile: Massimiliano Pampaloni