Poirino: il sindaco Mollo rimuove gli assessori Padalino e Curiale

679

A Poirino sono stati revocate con decreto del sindaco le deleghe agli assessori Nicholas Padalino e Antonio Curiale, a seguito delle denunce della Lega degli scorsi giorni su un’eventuale sfiducia alla stessa Mollo.

Assessori Poirino
Le deleghe degli assessori saranno assunte pro tempore dal sindaco Mollo

A Poirino non si sono fatti attendere i provvedimenti annunciati dal sindaco Angelita Mollo in riferimento alla vicenda dei due assessori che avrebbero sondato le acque per trovare alleanze per un’eventuale proposta di sfiducia.

Con decreto datato 27 ottobre 2023 sono stati infatti già revocati dalla carica di assessore del Comune di Poirino Nicholas Padalino e Antonio Curiale. La decisione è stata assunta “a causa del venir meno del rapporto fiduciario tra sindaco e assessori, in riferimento alla vicenda incriminata.

L’azione è stata intrapresa “vista l’importanza e l’urgenza di garantire al sindaco la possibilità di proseguire con piena efficienza ed operatività il programma politico -si legge nel testo del decreto- anche con riferimento alla competenze delegate agli assessori e di assicurare la coesione e l’unità di indirizzo della Giunta comunale”.

Poirino, la Lega dice no ad un’eventuale proposta di sfiducia

Padalino era assessore al contenzioso, alla comunicazione istituzionale, alle politiche giovanili, ai servizi demografici ed al bilancio, alle finanze, ai tributi e al fundraising.

Curiale deteneva invece la carica per lo sport e il tempo libero, gli anziani, i rapporti con le associazioni, la programmazione e la gestione eventi, al segretariato generale ed ai responsabili di ripartizione.

Nell’attesa di una futura riconsiderazione complessiva degli assetti della Giunta poirinese, le deleghe degli assessori che sono state revocate saranno assunte temporaneamente dal sindaco Mollo.

Poirino, in partenza i servizi di patronato e Caf con Unsic Piemonte