Santena, inaugurata la Scuola Nazionale dell’Amministrazione

132

È stata svelata la targa della Scuola Nazionale dell’Amministrazione che avrà sede negli spazi della Fondazione Cavour di Santena.

scuola amministrazione santena
L’evento ha visto la partecipazione di diverse autorità, tra cui l’onorevole Renato Brunetta

È stata svelata la targa della Scuola Nazionale dell’Amministrazione, che avrà sede nel Palazzo delle Scuderie della Fondazione Cavour di Santena e che si pone come obiettivo quello di offrire un’istruzione di un alto livello alle future eccellenze della Pubblica Amministrazione.

L’area del nuovo polo formativo territoriale – che conta circa 800 metri quadrati – è suddivisa tra aule didattiche attrezzate, sala docenti, sala allievi, area ristoro, bookstore e un’aula magna. Dal Comune dichiarano: “Il progetto quinquennale prevede la ristrutturazione della cosiddetta Cascina Nuova, eretta nel 1795 al fondo al Parco cavouriano (16 ettari), che oggi occupa circa 2.000 mq tra manica centrale (1.000 mq), manica tettoia (800 mq) ed edificio esterno (200 mq), con una corte interna, ad oggi scoperta, che suggerisce già l’idea di campus“.

Svelati i “Maestri del Gusto” 2023-2024 del territorio carmagnolese

L’evento – tenutosi lo scorso martedì 20 settembre – ha visto la partecipazione di diverse autorità: l’onorevole Renato Brunetta, ministro per la Pubblica amministrazione, Paola Severino, presidente della Scuola Nazionale dell’Amministrazione, Marcella Panucci, capo di gabinetto del ministro per la Pubblica Amministrazione, Marcello Fiori, capo dipartimento della Funzione Pubblica, Paolo Frascisco, direttore della Giunta Regionale del Piemonte e Raffaella Saporito, componente del Comitato Scientifico SNA.

Non sono poi mancati personalità del mondo accademico tra cui Giancarlo Avanzi, Stefano Geuna e Guido Saracco, rettori rispettivamente dell’Università del Piemonte Orientale, dell’Università degli Studi di Torino e del Politecnico del capoluogo.

Annunciato il gemellaggio tra Santena e Riace

Nel corso dell’inaugurazione ha preso parola anche il sindaco santenese Roberto Ghio, che ha dichiarato: “Nella scuola ci sono due fondamenti essenziali: l’integrazione e l’accoglienza. Santena credo che almeno a livello nazionale sia emblema perché la sua storia negli ultimi cento anni è un’alternanza di accoglienza e integrazione – e ha continuato – La nascita di questa scuola rappresenta una grande occasione per riscrivere la storia della nostra città e un grazie va a tutti coloro che hanno permesso questo grande impresa sfatando il mito della lentezza della pubblica Amministrazione“.

Corsi di inglese a Piobesi e Santena con Sintra onlus