Un progetto per promuovere la tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino

2498

Al via il nuovo progetto di promozione della tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino, con un autunno ricco di iniziative.

tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino
Una tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino

Hanno preso il via le nuove iniziative per fare conoscere la tinca gobba dorata, le peschiere e la cultura gastronomica del Pianalto di Poirino.

Il Comune di Poirino si è, infatti, aggiudicato un contributo dalla Regione Piemonte per la promozione della tinca gobba dorata del Pianalto nell’ambito del Feamp, il Fondo europeo per pesca e l’acquacoltura.

«Abbiamo deciso di svolgere ugualmente il programma che è stato premiato con il contributo della Regione –spiega Angelita Mollo, sindaco di PoirinoNaturalmente, le iniziative che avevamo previsto sono state adattate alle esigenze dell’emergenza sanitaria che, purtroppo, l’Italia sta ancora attraversando. Ma non volevamo stare fermi ad aspettare che tutto passasse: ci pare importante comunicare il nostro territorio e i nostri prodotti gastronomici sperando in una pronta ripartenza dopo la crisi».

Aggiunge Mariangela Marocco, vicesindaco e assessore alla cultura e alla promozione del territorio e dei prodotti locali: «Abbiamo pensato a un programma che valorizzi anche le iniziative culturali che solitamente sono una delle eccellenze del nostro Comune. In questo momento così difficile, ci è parso importante favorire la riflessione sulla nostra identità e la nostra cultura senza perdere un’occasione per fare conoscere il nostro territorio».

Il calendario di eventi di promozione e animazione, insieme alla comunicazione stampa e social, ha dovuto subire un adattamento che tenesse conto del divieto di organizzare grandi manifestazioni. Proprio nel periodo del lockdown, Poirino ha dovuto rinunciare allo svolgimento tradizionale della 63esima Fiera della tinca e dell’asparago, che quest’anno si è trasformata in un evento online.

La Fiera dell’Asparago e della Tinca di Poirino 2020 sarà solo virtuale

Proprio la Fiera aveva in programma alcuni appuntamenti di promozione della tinca come le visite guidate alle peschiere aperte che ora si svolgeranno a numero chiuso e mantenendo il distanziamento sociale.

Il progetto prevede un nuovo sito web (www.tincagobba.it) da utilizzare come vetrina di questo prodotto ittico e del territorio comunale. Inoltre, è prevista la realizzazione di servizi video sulla tinca e sulle ricette per cucinarla, fino alla stesura del primo ricettario dedicato esclusivamente a questo pesce povero.

Le attività partono con una giornata di conoscenza della tinca e del sistema delle peschiere rivolta a un gruppo chiuso di professionisti dell’accompagnamento turistico che potrebbero in futuro inserire tra i propri itinerari anche un tour del Pianalto di Poirino. L‘educational tra le peschiere è riservato alle guide turistiche, agli accompagnatori naturalistici, agli accompagnatori turistici, agli accompagnatori di turismo equestre e agli accompagnatori cicloturistici. La giornata si svolgerà oggi, mercoledì 2 settembre.

Sempre a numero chiuso è prevista anche l’organizzazione dell’evento “Peschiere in bici”, pedalata amatoriale della durata di circa quattro ore, condotta da due accompagnatori cicloturistici. Le soste toccheranno peschiere e punti di interesse paesaggistico del territorio poirinese. Le date sono due: domenica 6 e sabato 12 settembre.

La cultura legata alla gastronomia del pesce di acqua dolce sarà rappresentata nelle serate della rassegna “Pane, pesce e fantasia”. La rassegna comprende la presentazione di libri sui temi pesce-cucina e si svolgerà il 3, il 10 e il 17 settembre. Al termine delle serate è previsto un aperitivo con prodotti locali.

Distretto del cibo Carmagnolese: via libera in Regione

Oltre alle serate letterarie è prevista, a novembre, una serata teatrale con la partecipazione di Compagnie teatrali amatoriali piemontesi. Le compagnie dovranno rappresentare brevi testi inediti dedicati al pesce e alla pesca. Al termine della serata verranno premiati i lavori migliori grazie all’istituzione del premio teatrale “Tinca”.

Inoltre, nei mesi di ottobre e novembre, con gli istituti alberghieri del Piemonte verranno organizzati laboratori di educazione alimentare per fare crescere l’educazione al consumo di pesce di acqua dolce tra i futuri cuochi e per ideare nuove ricette con la tinca.

Il programma è svolto in collaborazione con la Biblioteca di Poirino e le associazioni del territorio Associazione produttori della tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino, Compagnia teatrale “Le Gesta” e Gruppo Alpini di Poirino.

Francesco Frasca, lo chef carmagnolese dei politici e dei Vip in Olanda