Carignano, ulteriori divieti: negozi chiusi alle 18, niente passeggiate

959

Negozi chiusi alle 18, divieto di passeggiate e uscite con i cani entro 200 metri da casa (se non si ha un giardino): questi gli ulteriori divieti in vigore da oggi a Carignano.

Carignano divieti coronavirus
Si inaspriscono le norme a Carignano per il contenimento del contagio da Coronavirus Covid-19

Negozi chiusi alle 18, divieto di passeggiate e uscite con i cani entro 200 metri da casa (se non si ha un giardino): questi gli ulteriori divieti in vigore da oggi a Carignano, su ordinanza del sindaco Giorgio Albertino, analoghe a quelle che stanno prendendo in queste ore tanti Comuni della zona.

Ecco, nel dettaglio, tutte le misure prese dal Primo Cittadino carignanese a prevenzione e cura della salute pubblica per contrastare il diffondersi del contagio da Coronavirus Covid-19:

  • chiusura di tutti gli esercizi commerciali alle ore 18;
  • chiusura totale dei supermercati nelle giornate di Domenica
  • obbligo a carico dei gestori dei distributori automatici di alimenti e bevande (corso Cesare Battisti e piazza Carlo Alberto) di garantire la presenza continuativa di personale che garantisca la pulizia dei distributori e il mantenimento delle distanze di sicurezza consigliate, con chiusura dei locali dalle 18 alle 6;
  • l’attività di consegna a domicilio per le attività di somministrazione degli alimenti deve essere effettuata entro le 21; le serrande degli esercizi dove si svolge la preparazione del cibo da asporto devono essere sempre tenute abbassate e le insegne spente;
  • l’accompagnamento dei cani, per esigenze fisiologiche è consentito solo nel caso il padrone non abbia a disposizione cortile privato o condominiale e, in mancanza di tali spazi privati, deve essere effettuata entro un raggio di 200 metri dalla propria abitazione; in ogni caso l’accompagnatore dovrà provvedere alla raccolta delle deiezioni solide e il lavaggio con acqua dell’urina;
  • divieto di passeggio e svolgimento di attività motorie su vie e spazi pubblici per coloro che hanno a disposizione un giardino/cortile privato o condominiale; in mancanza dei suddetti spazi privati le predette attività devono essere svolte entro un raggio di 200 metri dalla propria abitazione, con l’assoluto divieto di svolgerle in coppia o in gruppo;
  • l’uscita dei cittadini dalle proprie abitazioni per l’acquisto dei “beni necessari” è limitata a una sola persona per nucleo familiare e a un’unica uscita giornaliera;
  • divieto di permanenza nelle aree verdi e divieto di utilizzo delle attrezzature, giochi e panchine.

Le violazioni all’ordinanza saranno punite ai sensi del Codice Penale.