Vaccino anti-Covid nel Carmagnolese, il piano dell’Asl TO5

2593

L’Asl To5 ha reso note le informazioni relative al piano di distribuzione del vaccino anti-Covid sul proprio territorio, che include l’area carmagnolese. Le prime somministrazioni, a partire da gennaio, riguarderanno personale sanitario e Rsa.

vaccino covid Asl to5
Da inizio gennaio inizierà la somministrazione del vaccino anti-Covid anche sul territorio dell’Asl TO5.

L’Asl TO5 ha reso note le informazioni relative al piano di distribuzione del vaccino anti-Covid sul proprio territorio, specificando che in ogni caso tutta l’organizzazione prende le mosse dalla struttura commissariale nazionale e, in Piemonte, è gestita dall’Unità di crisi della Regione.

La prima fase, che partirà nel mese di gennaio, riguarderà gli operatori della Sanità: medici, infermieri, operatori socio sanitari e amministrativi dei servizi Asl; ospedali e case di cura nonché gli ospiti e gli operatori delle Rsa –spiega il direttore generale dell’Azienda sanitaria, Massimo UbertiIl numero totale di questo bacino potenziale è calcolato in circa 9.000 persone. Il vaccino Covid sarà somministrato nelle Rsa e negli ospedali dell’Asl TO5″.

Il vaccino che si userà per questa prima fase sarà quello della Pfizer, con i noti problemi di conservazione a -80°.
Lo stoccaggio per tutta l’Asl TO5 è previsto in un unico punto, dotato di apposito congelatore, collocato all’ospedale Santa Croce di Moncalieri. Da qui partiranno le dosi per le altre sedi vaccinali.

Negli ospedali, il vaccino sarà somministrato da personale medico e infermieristico dell’Asl TO5 in capo al medico competente; nelle Rsa il vaccino sarà somministrato in collaborazione fra il Servizio di Igiene e il personale sanitario delle strutture -prosegue Uberti- Il programma è articolato in due dosi, da ripetere a distanza di poco meno di un mese. Si ritiene quindi che la prima fase si possa concludere a inizio marzo“.

Per le fasi successive -che, gradualmente, dovrebbero riguardare tutto il resto della popolazione- non sono ancora note le modalità.
Sarà nostra cura, appena possibile, informare la popolazione, tramite i mezzi di informazione, con tutte le indicazioni necessarie sia ad aderire consapevolmente al programma vaccinale sia a conoscere le modalità per accedervi“, conclude il direttore generale dell’Asl TO5.