Villastellone per Tutti presenta due interpellanze per il Consiglio comunale

624

A Villastellone l’opposizione in Consiglio comunale avanza due interpellanze toccando i temi delle barriere architettoniche alla stazione ferroviaria e i recenti furti al cimitero cittadino.

villastellone interpellanze
Le barriere architettoniche alla stazione ferroviaria di Villastellone sono al centro di una delle due interpellanze presentate dal gruppo di minoranza Villastellone per Tutti (foto @ Facebook)

Il gruppo di minoranza “Villastellone per Tutti” si prepara con due interpellanze alla prossima seduta del Consiglio comunale, che si terrà giovedì 26 ottobre 2023.

Riferendosi alle barriere architettoniche presenti al secondo binario della stazione ferroviaria, che complicano l’accesso ai treni diretti a Fossano, Alba e Bra e a quelli provenienti da Torino alle persone con carrozzine e passeggini, e alla mancanza di scivoli sia dal lato di via Borgonuovo sia dal Largo Stazione, l’opposizione chiede se l’Ente gestore (RFI) ne sia a conoscenza e se siano previsti interventi a riguardo, vista anche la situazione analoga a Carmagnola sulla stessa linea ferroviaria.

Stazione di Carmagnola, doccia fredda da RFI: «i lavori di ammodernamento soltanto dopo il 2026»

La seconda interpellanza riguarda i furti di rame e danneggiamenti recentemente avvenuti al cimitero comunale, forse a opera di una banda che potrebbe aver operato anche a Santena, con la quale si chiede se sia in programma l’installazione di telecamere nella zona, utili a identificare i responsabili e a fungere anche da deterrenza.

Sempre in vista della prossima seduta del Consiglio comunale, da parte di Villastellone per Tutti è in programma la discussione di una mozione sul terzo settore a prima firma di Marisa Occhetto.

Furti di rame anche al cimitero di Villastellone