Sergio Nidola nominato nuovo presidente del consorzio CISA 31

723

Il consorzio socioassistenziale Cisa 31 ha eletto il nuovo presidente: è l’ex sindaco di Castagnole Piemonte, Sergio Nidola. Succede a Michele D’Amaro, compianto primo cittadino di Villastellone.

Sergio Nidola Cisa 31
Il nuovo presidente del consorzio socio-assistenziale Cisa 31 è Sergio Nidola

Il consigliere comunale ed ex sindaco di Castagnole Piemonte Sergio Nidola è stato nominato nuovo presidente del Consorzio socio-assistenziale Cisa 31 con sede a Carmagnola, prendendo il posto di Michele D’Amaro, già sindaco di Villastellone, scomparso a settembre.

Nidola, classe 1962, è un impiegato pubblico, diplomato geometra, ed è stato primo cittadino di Castagnole dal 1994 al 2005.

La sua nomina è stata votata all’unanimità dagli otto Comuni facenti parte del consorzio: Carignano, Carmagnola, Castagnole Piemonte, Lombriasco, Osasio, Pancalieri, Piobesi Torinese e Villastellone.

È un momento storico particolarissimo, e questo ci obbliga a dei mutamenti di comportamenti, sociali ed economici -è la prima dichiarazione pubblica del nuovo presidente- Si era abituati a vedere, altrove nel mondo, problemi enormi, e ora sono qui, trascinandone altri. Dobbiamo reagire per non correre il pericolo di perdere la solidità interiore, non aumentare i divari sociali e soprattutto non lasciare indietro i più fragili”.

Nidola si dice onorato della scelta da parte dei Comuni del Cisa 31: “Mi auguro di essere all’altezza delle risposte che il territorio necessita. Sto conoscendo il gruppo di lavoro che trovo compatto e ricco di passione, ma allo stesso tempo conscio del momento molto complesso“.

Addio a D’Amaro, presidente del Cisa 31 ed ex sindaco di Villastellone

Il Consorzio socio-assistenziale Cisa 31 ha l’obiettivo di superare gli squilibri presenti sul territorio e propone servizi e interventi che possano aiutare l’assistito nel suo inserimento nella vita sociale, familiare, sociale, scolastica e lavorativa, grazie alla collaborazione con altri servizi territoriali, come la sanità, l’educazione e la scuola.

Questa istituzione fa riferimento a valori come l’eguaglianza, l’imparzialità, l’efficacia e la riservatezza, proprio per garantire al meglio i servizi che vengono offerti e per organizzare il proprio personale.

I primi punti di forza sui quali vorrei concentrarmi sono l’intercettazione dei bisogni accrescendo la comunicazione con i Comuni, creare una rete sempre più forte con il mondo dell’associazionismo e il supporto alle famiglie in quanto in un momento così difficile come questo è indispensabile“, aggiunge Nidola.

Anche l’attuale sindaco di Castagnole, Mattia Sandrone, commenta la nomina del suo concittadino: “In un contesto storico così particolare c’era la necessità di individuare una figura capace, con esperienza nella Pubblica Amministrazione e competente nel sociale, come Sergio Nidola, al quale vanno a nome di tutta la Comunità i migliori auguri ed un buon lavoro. Un ringraziamento al compianto Michele D’Amaro per tutto il lavoro svolto fino ad ora“.