“A casa… con lo scrittore”: incontro online contro la violenza sulle donne

169

La biblioteca di Piobesi Torinese organizza l’incontro “A casa… con lo scrittore” con Graziano Di Benedetto, che presenta il suo libro “Dietro una mano”. L’evento avverrà in occasione della Giornata internazionale contro la violenza di genere, con riferimento anche alla violenza domestica in tempo di Covid-19.

a casa con lo scrittore
Lo scrittore Graziano Di Benedetto, che presenterà il suo libro “Dietro una mano” alla biblioteca di Piobesi (foto Pinterest)

La biblioteca di Piobesi Torinese organizza l’evento online “A casa con lo scrittore”, un incontro con l’autore Graziano Di Benedetto, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle Donne.

L’evento si terrà mercoledì 25 novembre 2020 alle ore 21: vista l’emergenza sanitaria in corso, non si tratterà un incontro fisico con lo scrittore, ma avverrà tramite la piattaforma GoToMeeting.

Di Benedetto presenterà il suo libro “Dietro una mano”, sul tema della violenza sulle donne. “Gabriella, una donna bella e altruista, che ha sempre vissuto in una famiglia chiusa, come spesso capita nella provincia italiana, quando incontra Cristiano si aspetta che la vita finalmente le sorrida. Il fidanzamento, il matrimonio, il viaggio di nozze. Graziano Di Benedetto conduce il lettore attraverso una storia di ordinaria violenza contro le donne”.

Carmagnola: rose rosse ai balconi contro la violenza sulle donne

Spiega l’assessore alla cultura, Elena Mattio: “Tengo particolarmente a questo incontro innanzitutto per il tema trattato: ricordiamo la Giornata internazionale contro la violenza di genere e riprendiamo un percorso iniziato già l’anno scorso, quando avevamo proposto un incontro sempre in questa occasione”.

Quest’anno, in particolare, si sottolinea la violenza domestica al tempo del Covid-19: “Un fenomeno che si è acutizzato proprio in questo periodo e di cui si leggono notizie troppo spesso –prosegue Mattio– Inoltre questo incontro è un tentativo di aprire la biblioteca, anche se fisicamente è chiusa. Vogliamo creare un ponte con chi solitamente frequenta questo servizio, grazie agli strumenti tecnologici che ci permettono di restare connessi. Il nostro messaggio è questo: la cultura non si ferma! Cercheremo di creare occasioni di incontro diverse ma sempre di connessione con tutti i piobesini”.

Per partecipare all’incontro è necessario iscriversi scrivendo un’email all’indirizzo biblioteca@comune.piobesi.to.it, da cui si riceverà l’invito per accedere alla piattaforma.

Santena: una settimana di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne