A Piobesi si sono conclusi i lavori di restauro nella chiesa parrocchiale

112

Terminati i lavori di restauro all’interno della chiesa parrocchiale “Natività di Maria Vergine” di Piobesi Torinese, un cantiere in corso dal 2020 costato oltre duecentomila euro.

lavori chiesa Piobesi
Volgono al termine i lavori di restauro della chiesa parrocchiale di Piobesi Torinese: in foto la volta a seguito dell’intervento

Negli scorsi giorni si sono conclusi gli ultimi interventi legati al restauro della chiesa parrocchiale di Piobesi Torinese, a chiusura di numerosi lavori che hanno visto la presenza del cantiere nell’edificio sacro per diversi mesi a partire dal 2020.

Nel mese corrente sono stati infatti portati avanti i lavori di restauro di alcune pareti affrescate e decorate, danneggiate nel tempo dall’umidità e dalle infiltrazioni d’acqua.

Le operazioni, condotte dalla società Nova Restauri di Torino, hanno coinvolto la cappella invernale, quella del battistero, quella laterale dove è presente un confessionale e anche la volta sopra l’altare maggiore. Le pareti hanno subito una pulitura e il ripristino delle decorazioni.

Piobesi: il Comune vuole valorizzare la chiesa dello Spirito Santo

Un procedimento analogo è stato messo in atto anche per le due statue policrome raffiguranti santa Teresina e il Cottolengo: su entrambe i restauratori sono intervenuti con la pulitura e la stuccatura.

In occasione di questi lavori si è anche provveduto a compiere delle integrazioni all’impianto di illuminazione; per questo e per gli altri interventi, che sono stati realizzati in quota tramite l’uso di un cestello elevatore, ha collaborato anche l’azienda castagnolese di Paolo Vercelli.

Un reportage sul restauro della chiesa di Sant’Agostino a Carmagnola

Questi lavori sono stati gli ultimi di una lunga serie che ha interessato il restauro dell’intero soffitto cassettonato della chiesa parrocchiale di Piobesi. Negli anni scorsi si era infatti assistito ad alcuni cedimenti delle decorazioni in gesso del soffitto: per questo motivo la parrocchia piobesina aveva provveduto a contattare dei professionisti per la messa in sicurezza e il restauro dell’edificio.

L’ingegnere Tobaldini, incaricato di studiare il problema, aveva quindi predisposto diversi interventi: dall’osservazione tramite strumentazioni adeguate per studiare la conservazione dei colori del soffitto al controllo delle sospensioni dello stesso; il restauro della volta, formata da ottagoni decorati da stelle e fiori, e del dipinto centrale raffigurante la natività della Vergine Maria. Per la realizzazione degli interventi strutturali era intervenuta la ditta piobesina di Marco Issoglio, mentre Nova Restauri si era occupata del restauro della volta.

Carignano: continua il recupero della chiesa di San Remigio

Il costo totale di tutti i lavori di restauro, sia del 2020 che del 2021, ammonta a circa 210 mila euro. Una parte del contributo, di circa 26 mila euro, è giunta alla parrocchia dalla Fondazione CRT, mentre la CEI (Conferenza Episcopale Italiana) ha sostenuto le operazioni di restauro con 90 mila euro, provenienti dall’8×1000.

Lo stesso Comune di Piobesi ha inoltre aiutato nelle spese, mettendo a disposizione circa 16 mila euro; la somma rimanente è stata e viene ancora raccolta dalle offerte devolute dai fedeli e da alcune associazioni piobesine, che hanno collaborato con la parrocchia.

Al via i lavori alla chiesa romena di Carmagnola