A Racconigi si presenta il libro “Le ossa affaticate di Salomon Castelletti”

562

Giovedì 17 febbraio, alla Soms di Racconigi, l’autore Bruno Avataneo presenterà il suo libro “Le ossa affaticate di Salomon Castelletti. Storia di una famiglia di ebrei mantovani”.

Racconigi libro Salomon Castelletti
Giovedì Bruno Avataneo, insieme ad Alberto Cavaglion, presenterà alla Soms di Racconigi il libro “Le ossa affaticate di Salomon Castelletti. Storia di una famiglia di ebrei mantovani”

Il libro “Le ossa affaticate di Salomon Castelletti – Storia di una famiglia di ebrei mantovani” di Bruno Avataneo verrà presentato giovedì 17 febbraio, alle ore 21, nei locali della Soms di Racconigi.

L’incontro prevede un dialogo tra l’autore e Alberto Cavaglion, insegnante di Storia dell’ebraismo all’Università di Firenze; ad accompagnarli, con la lettura di alcuni brani, sarà Irene Avataneo.

Come si legge nella Prefazione di Alberto Cavaglion “questo non è un libro di memorie, anche se è costruito sulla memoria: gli antenati, una volta si sarebbe detto “i maggiori”, Avataneo è andato a cercarseli, scavando nelle carte e insieme nei ricordi d’infanzia. La ragione che lo ha mosso non ha niente a che fare con la scrittura di sé. Se mai ci troviamo davanti a un’“autobiografia riflessa”, fondata su una rigorosa ricerca archivistica. È a suo modo un (copioso) diario intimo compilato con voci (e carte) altrui”. 

Continua Cavaglion: “L’autore non rinuncia tuttavia a puntellare le storie ricomposte con le suggestioni che lo hanno accompagnato nel suo percorso esistenziale, a partire dal “non detto” in famiglia. Viene percorsa così la trama plurisecolare dei Castelletti, immersa nella vita di una città: Mantova, con le sue acque, la sua umidità, le sue nebbie e la sua meravigliosa storia ebraica. Una vicenda che inizia con alcuni documenti della seconda metà del Cinquecento e si dipana negli anni tra successi e insuccessi, fatti storici e della vita di ogni giorno, che coinvolgono i suoi tanti protagonisti”. 

L’ingresso all’evento è libero e gratuito, ma sarà necessario essere muniti di green pass rafforzato e indossare la mascherina Ffp2.

È consigliata, anche se non obbligatoria, la prenotazione chiamando il numero 349-2459042 o scrivendo all’indirizzo email info@progettocantoregi.it.

A febbraio ritorna il cinema alla Soms di Racconigi