Anpi Carmagnola, una cerimonia per ricordare i 4 Martiri

531

Anpi: una cerimonia sabato 8 febbraio per ricordare i 4 Martiri. I partigiani furono fucilati a Carmagnola nel febbraio 1944.

Anpi Carmagnola lapide 4 martiri
La lapide di piazza IV Martiri per ricordare i partigiani uccisi nella rappresaglia nazifascista

Il Circolo Anpi di Carmagnola organizza, sabato 8 febbraio alle ore 11, una cerimonia di commemorazione in memoria dei 4 Martiri fucilati dai tedeschi nel 1945, come rappresaglia dopo un attacco partigiano.
Nell’occasione è prevista la deposizione di fiori e di una lampada votiva nei pressi della lapide che ricorda l’eccidio (in piazza IV Martiri, appunto), con la lettura di testi di condanna della barbarie nazifascista.

L’evento, organizzato con il patrocinio e il sostegno dell’Anpi provinciale di Torino, rientra nel percorso di ricordo e attualizzazione della memoria di avvenimenti locali che segnarono drammaticamente, anche nella nostra città, gli ultimi mesi della Resistenzaspiega Federico Cano Correa, presidente Anpi Carmagnola- Si tratta del primo appuntamento di un anno, il 2020, in cui l’attività dell’Associazione nazionale dei partigiani d’Italia sarà particolarmente intensa, ricorrendo il 75esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo“.

Prosegue Correa: “Il 3 febbraio del 1945 alcuni partigiani spararono su una camionetta tedesca e ferirono un caporalmaggiore, che morì poco dopo nell’ospedale di Carmagnola. Il giorno seguente, i tedeschi rastrellarono trenta ostaggi, fra i quali il podestà, alcuni religiosi e alcune donne: 11 vennero portati a Racconigi, mentre 19 restarono prigionieri a Carmagnola. Il 5 febbraio si diffuse la notizia che quattro uomini sarebbero stati fucilati in piazza del Foro Boario, dove giunse una camionetta proveniente da Torino con quattro partigiani prigionieri, prelevati dal carcere delle Nuove. Un plotone di esecuzione composto da tedeschi eseguì la rappresaglia, davanti agli ostaggi e ai passanti costretti ad assistere alla fucilazione. I quattro ragazzi vennero finiti con il colpo di grazia alla nuca e i loro corpi furono lasciati quattro ore in mezzo alla neve, prima di ottenere il permesso per la sepoltura“.

Questi i quattro giovani martiri: Ainardi Giovannino, nato il 31/07/1920, della 106esima Brigata 13esima Divisione Garibaldi; Bozzetti Paolo, nato il 11/10/1923, della III Divisione Garibaldi Tonani; Codazzi Aldo, nato il 22/06/1926 a Caderno Ossolano, della III Divisione Garibaldi Tonani e Rusconi Carlo, nato il 26/10/1920, della III Brigata Albertazzi.

L’Anpi Carmagnola ha intanto aperto il tesseramento per il 2020 e, nel mese di marzo, terrà un’assemblea annuale pubblica con la presentazione del nutrito programma di iniziative in preparazione per la ricorrenza del 75° anniversario della Liberazione, il 25 aprile 2020.

«In occasione del Giorno della Memoria, intanto, esprimiamo grande soddisfazione per la concessione della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, che vede anche la nostra Città unirsi alle innumerevoli istituzioni locali che rendono il doveroso omaggio a questa semplice e straordinaria donna, che testimonia con grande forza e coraggio sui crimini perpetrati dal nazismo e dal fascismo contro i cittadini ebrei», conclude Cano.