Bosco urbano: trovato lo sponsor per realizzarlo

786

Un’azienda del settore energia coprirà i costi di piantumazione e manutenzione per due anni del bosco urbano di Carmagnola, che sorgerà nella zona nord-est della città.

bosco urbano

Il bosco urbano di Carmagnola sarà presto realtà. Il Comune ha infatti annunciato l’accordo tra uno sponsor privato (uno dei principali operatori energetici nazionali) e Azzero Co2, la ditta legata a Legambiente e Kyoto Club che si occuperà della piantumazione e della manutenzione del nuovo parco verde per un biennio.

Circa mille nuovi alberi verranno posizionati nell’area nord-est della città, a qualche centinaio di metri in linea d’aria dalla Teksid e via Torino, due delle zone carmagnolesi con maggiore produzione di polveri sottili e anidride carbonica.

Il nuovo “polmone verde” sorgerà infatti su terreni comunali tra via Valperga e via Almese, nei pressi di via Susa, e avrà una superficie di circa 10 mila metri quadrati.
Le piante saranno tutte di specie autoctone e una recinzione delimiterà l’area.

«I boschi urbani sono spazi di rimboschimento che contribuiscono a contrastare l’inquinamento, pulendo l’aria e compensando le emissioni spiega l’assessore ai lavori pubblici, Alessandro CammarataL’intervento sarà a costo zero per le casse comunali, dato che i fondi dello sponsor copriranno l’acquisto degli alberi, la preparazione del terreno, la piantumazione, oltre alla manutenzione del bosco per due anni, incluse irrigazione e potatura».

L’accordo con AzzeroCO2 prevede anche attività con le scuole e le associazioni del territorio.
In futuro, il bosco potrebbe in parte trasformarsi in parco cittadino, con panchine, percorsi interni e giochi per bambini.

Un ulteriore intervento parallelo, sempre incluso nella sponsorizzazione ma che sarà realizzato in primavera, riguarderà inoltre la riqualificazione di alcune alberate anche nei viali del centro cittadino, con la piantumazione di essenze già pronte all’uso.