Carignano: stop alla circolazione dei Tir nel centro abitato e nelle frazioni

547

Il Comune di Carignano introduce il divieto di transito ai Tir nelle strade del centro abitato e in alcune frazioni, a seguito delle proteste dei residenti.

carignano tir
Via della Molinetta è una delle strade a Carignano dove i Tir con massa superiore a 3,5 tonnellate non potranno più transitare (foto di Giulia Finocchielli)

Come è recentemente avvenuto a Carmagnola, anche a Carignano verranno introdotti nuovi divieti che limitano la circolazione di Tir e mezzi pesanti, con un’ordinanza firmata dal comandante della polizia locale Paolo Crociani.

Il provvedimento riguarda il centro abitato cittadino, in particolare via Virle, via della Molinetta, via San Remigio, strada Carmagnola, nel tratto compreso tra l’intersezione con la variante alla SR20 e con via Silvio Pellico, strada Saluzzo, nel tratto compreso tra l’intersezione con strada Carmagnola e con la SP 142, ma anche strada Piobesi e le frazioni Brassi, La Gorra e Tetti Bagnolo.

Raccolti quasi 800 questionari su piazza Carlo Alberto a Carignano

I divieti “disposti a seguito di frequenti proteste dei residenti riguardano i veicoli destinati al trasporto di merci con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate (cat. N2 e N3), oppure muniti di rimorchi o semi-rimorchi (cat. O). “Tali mezzi pesanti possono usufruire della tangenziale e delle strade a più alto scorrimento che circondano il centro abitato di Carignano senza alcun significativo aumento di percorrenza”, si legge nell’ordinanza comunale.

Restano invece autorizzati a transitare i residenti, gli autorizzati, le Forze di Polizia, i mezzi di soccorso, i mezzi per le operazioni di carico e scarico merci e i mezzi della nettezza urbana.

Lo stop alla circolazione di Tir e mezzi pesanti sarà attivo nelle suddette vie e strade di competenza comunale a seguito del collocamento della rispettiva segnaletica da parte della Polizia Locale.

Carmagnola vieta ai Tir le “scorciatoie” nelle strade di campagna