A Carmagnola finanziata la nuova ZTL “scolastica” in viale Garibaldi

231

Il Comune di Carmagnola riceverà 250 mila euro dalla Città metropolitana di Torino per studiare e realizzare una Zona a Traffico Limitato (ZTL) negli orari scolastici in viale Garibaldi, nel tratto davanti al “Baldessano Roccati” e alla sede del Terzo Comprensivo.

ztl scolastica viale Garibaldi Carmagnola
L’area tra viale Garibaldi e corso Sacchirone, a Carmagnola, accoglie ogni giorno oltre duemila studenti: il Comune e la Città metropolitana studiano la creazione di una ZTL in orario scolastico [immagine di repertorio @ GSW]
La ZTL “scolastica” in viale Garibaldi diventerà realtà grazie a un contributo da 250 mila euro assegnato dalla Città metropolitana di Torino al Comune di Carmagnola, nell’ambito di un bando per la riqualificazione degli ambiti urbani e la mobilità sostenibile rivolto agli Enti che avevano a suo tempo sottoscritto il protocollo sulla qualità dell’aria.

Il progetto, presentato lo scorso anno e valutato positivamente, ha un valore complessivo di circa 300 mila euro: la quota rimanente, pari a 50 mila euro, sarà a carico diretto delle casse comunali, finanziato con l’applicazione dell’avanzo vincolato.

Carmagnola: Ztl scolastica e nuovi spazi per gli studenti in viale Garibaldi e corso Sacchirone

«Si tratta di un’iniziativa che mira a favorire l’utilizzo della bicicletta e l’aggregazione giovanile nei pressi delle scuole di quella zona, che include tre plessi di primaria e secondaria di primo grado nonché un plesso dell’Istituto superiore “Baldessano Roccati”, per un totale di circa 2300 studenti presenti ogni giorno», spiega il vicesindaco Alessandro Cammarata, assessore all’Istruzione e ai lavori pubblici.

La “ZTL scolastica” potrebbe essere applicata con possibile orario 7:45-17 e interessare tutta l’area inclusa all’interno del perimetro delle diverse scuole, destinando parte della carreggiata a percorso ciclabile, con vie d’accesso riservate al trasporto pubblico e un’area di aggregazione pensata su misura per gli studenti.

Quest’ultima potrà essere arredata con panchine, fontane e pannelli informativi dedicati agli eventi e alle iniziative principalmente dedicate ai ragazzi.

Legambiente: «aria in peggioramento a Carmagnola, 10 scuole a rischio»

Il progetto prevede anche la reintroduzione del servizio “Pedibus”, con due punti di raccolta in viale Garibaldi, all’angolo con il foro boario, e in corso Sacchirone, all’inizio dei giardini Unità d’Italia.

Nei dintorni, invece, saranno potenziate le piste ciclo-pedonali di avvicinamento alla zona di viale Garibaldi e corso Sacchirone, e si valuterà la creazione di appositeZone 30 per limitare la velocità delle automobili presenti e ridurre le emissioni nocive.

Carmagnola: attivi gli impianti fotovoltaici sui tetti di tre scuole

Il tutto sarà comunque oggetto di confronto tra il Comune, i progettisti e le scuole, coinvolgendo anche gli stessi studenti, da quelli delle elementari fino a chi frequenta le superiori, dando vita a un innovativo percorso di urbanistica partecipata.

«L’obiettivo è quello di creare uno spazio pubblico che sia luogo di incontro e socializzazione e, nel contempo, di favorire la mobilità dolce e sostenibile, andando a modificare l’attuale viabilità per disincentivare l’uso dell’automobile nei percorsi casa-scuola e contribuire alla diminuzione di traffico e inquinamento», conclude Cammarata.

«In cinque anni investiti sette milioni di euro nelle scuole di Carmagnola»