Carmagnola: in fibrillazione la scena politica cittadina

1105

Si movimenta la scena politica a Carmagnola, tra candidature e possibili alleanze in vista delle elezioni comunali dell’autunno 2021.

politica carmagnola
Chi siederà sulla poltrona di sindaco di Carmagnola dopo le elezioni comunali 2021? La scena politica cittadina è sempre più in fermento

Si movimenta la scena politica a Carmagnola, con l’avvicinarsi delle elezioni per il rinnovo dell’Amministrazione comunale che pare essere prevista, a detta di molti, il primo o il secondo weekend di ottobre, con possibile ballottaggio due settimane dopo.

Carmagnola Bellissima si unisce alla Coalizione Gaveglio

La maggioranza uscente di centro-destra, che ricandida il sindaco Ivana Gaveglio, ha da tempo incassato il sostegno dei tre principali simboli nazionali (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) e della lista “Continuità Civica” che fa capo al vicesindaco, il colonnello Vincenzo Inglese.

Da alcuni giorni, sempre all’interno di questo schieramento, ha fatto la comparsa in città una nuova forza civica, denominata “Carmagnola Bellissima” e ispirata alla candidatura di Paolo Damilano a sindaco di Torino.

Vincenzo Inglese si ricandida con “Continuità Civica” per Ivana Gaveglio

Nell’attuale maggioranza, comunque, restano ancora presenti alcuni ‘mal di pancia’ centristi, legati innanzitutto ai due consiglieri forzisti Domenico La Mura, capogruppo degli azzurri in Consiglio, e Pasquale Sicilia.

Entrambi sono risultati assenti alle ultime due sedute dell’Assise civica, riducendo così il vantaggio numerico del centro-destra rispetto alle opposizioni. Un segnale politico? Nelle prossime settimane potrebbero esserci ulteriori evoluzioni, anche se per ora La Mura ribadisce la volontà di «restare fermo un giro», senza quindi candidarsi direttamente alle prossime elezioni.

E cosa farà l’ex sindaco e attuale assessore, nonché recordman di preferenze, Gian Luigi Surra, volto simbolo di Forza Italia a Carmagnola? Non va dimenticato che, in virtù degli accordi siglati a Torino, proprio ai berlusconiani spetterà la poltrona di vicesindaco, in caso di rielezione di Gaveglio.

Carmagnola: anche Forza Italia conferma l’appoggio a Gaveglio

Elia al lavoro per allargare la Coalizione di centro-sinistra

Nel frattempo, in casa del centro-sinistra, sarà a breve annunciato il nome di chi correrà come vice del candidato sindaco Angelo Elia, sceso in campo da alcune settimane e ora presente in numerosi manifesti affissi in città.

In parallelo, gli sherpa della coalizione “Carmagnola Insieme” sono al lavoro per estenderne i confini al di là del Partito Democratico e delle prevedibili liste civiche riconducibili a Elia.

Primo obiettivo: il Movimento 5 Stelle, vista anche l’intesa raggiunta negli ultimi anni in Consiglio comunale come opposizione alla Giunta Gaveglio, sulla scia del Governo Conte 2. I pentastellati, però, sono ancora in cerca di identità. E di candidati: l’attuale capogruppo Sergio Grosso ha infatti da tempo annunciato che, rispettando il limite dei due mandati, non intende ripresentarsi alle urne, privando però il M5S del suo leader naturale dell’ultimo decennio. Chi prenderà in mano il Movimento e il simbolo? Ci sarà una lista “grillina” e, nel caso, si presenterà da sola o valuterà alleanze a sinistra?

Elia, intanto, prosegue i suoi incontri informali ad ampio raggio, non disdegnando anche qualche riunione con ex esponenti di forze politiche di centro-destra, oltre a diverse figure civiche. Da valutare anche la presenza di altri simboli partitici, a partire da quelli che rappresentano la galassia a sinistra del Pd, Verdi compresi.

Elezioni comunali 2021 a Carmagnola, ufficiale la candidatura di Elia

Terzo Polo con Frappampina. Ci saranno altri candidati?

Continua la sua corsa anche il cosiddetto “Terzo Polo”, ovvero la Coalizione “Il futuro di Carmagnola”, che nei giorni scorsi ha reso pubblico il nome del candidato sindaco: sarà il giovane Roberto Frappampina, alla sua prima esperienza nel ruolo, con l’intenzione di proporre un’alternativa di centro-destra all’attuale Amministrazione. A sostenerlo, l’asse Fenice-Più Italia, oltre a due annunciate liste civiche, di cui una di giovani.

Dal progetto si sono sfilati alcuni esponenti politici locali, che erano stati presenti alle prime uscite pubbliche. Tra questi, l’ex vicesindaco Alessandro Salamone, ancora indeciso se lanciarsi in una nuova avventura, allungando la sua pluridecennale esperienza politica a Carmagnola, o se continuare a svolgere un ruolo di osservatore e commentatore politico, come è stato nell’ultimo quinquennio (salvo una parentesi, due anni fa, con la candidatura in Regione sotto il simbolo di Fratelli d’Italia).

Resta, infine, l’incognita di ulteriori possibili candidature, anche “civiche”, al di fuori delle tre coalizioni già uscite allo scoperto: con l’estate, comunque, il quadro dovrebbe comporsi, in vista di una campagna elettorale iper-concentrata al rientro dalla ferie e che sarà, almeno in parte, ancora condizionata dall’emergenza sanitaria.

Roberto Frappampina è candidato sindaco del “terzo polo” a Carmagnola