Inaugurata ufficialmente la “Casetta dell’Acqua” ai Tuninetti di Carmagnola

717

Si è svolta la cerimonia ufficiale di inaugurazione della “Casetta dell’Acqua” in frazione Tuninetti di Carmagnola, la quarta realizzata sul territorio comunale.

Casetta dell'Acqua ai Tuninetti di Carmagnola
Gli allievi della scuola materna ed elementare del Terzo Istituto Comprensivo di Carmagnola alla cerimonia di inaugurazione della “Casetta dell’Acqua” ai Tuninetti (foto Giorgia Becchis – Il Carmagnolese)

Lo scorso venerdì è stata inaugurata la “casetta dell’acqua” in frazione Tuninetti, a Carmagnola. All’evento erano presenti Alessandro Cammarata, vicesindaco e assessore alle opere pubbliche, e Domenico La Mura, assessore alle manifestazioni, commercio e mercati.

La cerimonia ha inoltre visto la partecipazione degli allievi della scuola materna ed elementare del Terzo Istituto Comprensivo, accompagnati dagli insegnanti in questa nuova esperienza educativa: indossavano simbolicamente una collana fatta di carta, realizzata a scuola, raffigurante una goccia d’acqua.

Acqua e menta alla casetta dell’acqua di Carmagnola

L’idea di istituire la “casetta dell’acqua” risale all’autunno 2021, in seguito alle richieste avanzate dai residenti. “Finalmente siamo riusciti a farla diventare realtà -ha commentato il vicesindaco Cammarata C’è stato qualche ritardo, imputabile alla ricerca dei materiali affinché il progetto potesse completarsi con successo”.

Da oggi i cittadini della borgata potranno fruire di un servizio tanto atteso, recandosi di fronte alla grande piazza di via Porino, che permette l’utilizzo dell’ampio parcheggio di cui è dotata.

Una casetta dell’acqua in arrivo anche in frazione Tuninetti di Carmagnola

Si tratta della quarta “Casetta dell’Acqua” realizzata sul territorio carmagnolese dalla ditta “Acqua cristallina”, che si è occupata anche delle altre già attualmente operative.

Il progetto divenuto realtà anche ai Tuninetti permette di godere di molteplici vantaggi: dal risparmio di plastica, adottando un comportamento ecologicamente corretto, alla comodità per gli abitanti di poter fruire di un servizio erogato a tutti indistintamente, senza doversi spostare.

Giorgia Becchis

Falda inquinata a Carmagnola, ancora divieti per l’uso dell’acqua dei pozzi