Martedì Grasso la sfilata dei carri al Carnevale di Carmagnola

1485

Otto carri allegorici -di cui due carmagnolesi- attesi per la sfilata di martedì 5 marzo, che chiuderà i festeggiamenti del Carnevale di Carmagnola 2019. Oggi il Carnevale Bimbi ai Bastioni.

Carnevale di Carmagnola carro Fratelli Vergnano
Il carro della scuola d’infanzia “Fratelli Vergnano” di Salsasio

Il Carnevale di Carmagnola -che oggi pomeriggio vede agli Antichi Bastioni il tradizionale appuntamento per i bambini– si prepara al gran finale, con la sfilata dei carri allegorici del Martedì Grasso.

Martedì 5 marzo arriva infatti la manifestazione attesa sia da grandi che piccini. Il Corso Mascherato prenderà il via alle 15, con partenza da piazza Italia, e sarà aperto da Re Peperone e dalla Bela Povronera, maschere cittadine simbolo del Carnevale di Carmagnola.
Questo il percorso: viale Garibaldi, via Dante, via Fratelli Vercelli, piazza Martiri, viale Ex Internati, viale Garibaldi e ritorno in piazza Italia intorno alle 17 circa.

Otto i carri allegorici presenti, di cui due carmagnolesi, a cura della scuola “Fratelli Vergnano” di Salsasio e del gruppo dei Tetti Grandi.
Alla sfilata parteciperanno quindi sei carri “ospiti”. Cambiano sfilerà con il carro “Ricette da incubo”, Santena con “Balla coi lupi”, Luserna San Giovanni parteciperà con il bizzarro “Falstaff tutto nel mondo e burla”, mentre “La regina del latte piemontese” è il titolo dato al carro di Scalenghe, “Spirito guerriero” quello di Racconigi e Nichelino parteciperà con “Tec-No-Logica”.

Alla scuola d’infanzia paritaria di Borgo Salsasio, da oltre dieci anni, il Carnevale comporta un impegno importante, che richiede la cooperazione di famiglie e insegnanti: mettendo a disposizione tempo, manualità e fantasia riescono a creare, nella semplicità, un evento coinvolgente e festoso. «“Di fiore in fiore” rappresenta un progetto didattico che propone ai bambini esperienze educative per vivere un anno fra i colori della natura, che stagionalmente si riveste di graziosissimi fiori, da curare come pazienti giardinieri per scoprirne i segreti e definire conoscenze -spiegano dalla scuola- Nell’occasione del Carnevale, esplodono in immagini, musica e movimento. Sul carro trovano quindi spazio i simboli delle meraviglie del Creato, tra cui i fiori, che con il loro profumo e gli sgargianti colori attirano api laboriose in cerca del prezioso nettare».
L’allestimento del carro ha richiesto tre mesi di lavoro ed è stato coordinato da un Comitato di circa quindici persone, tra cui abili papà competenti in attività artigianali. I materiali utilizzati sono ferro e legno per i telai dei soggetti mentre, per i rivestimenti, si è fatto ricorso alla cartapesta, in seguito decorata e resa espressiva. I costumi sono opera delle nonne e delle mamme, mentre le maestre e i bambini si dedicano alle coreografie dei balletti.

Carnevale di Carmagnola carro Tetti Grandi
Il carro dei Tetti Grandi

Il carro allestito dal Gruppo dei Tetti Grandi, invece, è nato da cinque ragazzi che, con l’aiuto e la collaborazione di altri amici, sono riusciti a realizzarlo con passione lavorando assiduamente da ottobre ad oggi, per rifinirlo e curarlo nei minimi dettagli. Ricchissimo di movimenti (ben 12), presenta una coppia di giudici seguiti da due fauni che preannunciano, a suon di tromba, il Giudizio Universale.
All’estremità posteriore del carro, un imponente demone, contornato da fiamme, che annuncia “Andate al Diavolo”, titolo scelto dalla compagnia che da circa vent’anni partecipa alla sfilata. Il carro è maestoso: 10 metri di lunghezza, 5,5 di larghezza e 8 di altezza. I particolari sono in cartapesta, mentre i costumi sono forniti da Daniela Violato di Racconigi. 

Prima del corteo, inoltre, vi sarà un piccolo spettacolo all’insegna di comicità e divertimento offerto dalla coppia “I Doi Ma…”, composta da Marcello Piana (fratello del Re Peperone) e Matteo Gazzera. La loro partecipazione al Carnevale è attiva da 12 anni, tra show, sfilate in maschera e travestimenti. Quest’anno sarà la volta della Papamobile, che porterà nelle vie di Carmagnola Sua Santità (Piana), accompagnato dalla sua personale guardia del corpo.

Il Carnevale di Carmagnola si chiuderà con la consueta veglia in maschera agli Antichi Bastioni, organizzata dalla Pro Loco.

Roberto Ratto