Castagnole, in corso la mostra fotografica con gli scatti di Claudio Bonifazio

221

A Castagnole Piemonte sono esposti gli scatti del fotografo nonese Claudio Bonifazio: la mostra diffusa è ospitata nel municipio, nello studio Favero, nella sede della Croce Rossa e nel centro anziani.

Uno scatto della mostra fotografica allestita in diversi luoghi di Castagnole Piemonte: l’esposizione offre una panoramica del lavoro di Claudio Bonifazio (fonte foto: Facebook – Progetto Castagnole)

É in corso a Castagnole Piemonte una mostra fotografica con gli scatti di Claudio Bonifazio; l’esposizione è realizzata in modo “diffuso”, in diversi luoghi del paese. Tema principale delle sue fotografie è la natura, in particolare quella delle montagne intorno alla zona del Pinerolese.

Genti, luoghi, animali, fede, pastorizia, lavori ed aspetti quotidiani, in particolar modo delle nostre montagne, sono solo alcune delle tematiche toccate dalle fotografie di Claudio Bonifazio“: comunica il Comune di Castagnole nel presentare l’iniziativa. Gli scatti sono esposti all’interno del municipio castagnolese e nei locali dello studio del commercialista Fausto Favero, così com’era già avvenuto in altre precedenti occasioni in cui erano state organizzate mostre con dipinti. La novità di questo progetto è che le fotografie sono presenti anche all’interno della sede della Croce Rossa Italiana di Castagnole e nel centro anziani del paese.

Il Calendario Avataneo 2022 celebra il Po, dal Monviso a Torino

Claudio Bonifazio è un fotografo di None che ha iniziato a coltivare l’interesse per la fotografia già da bambino grazie alla figura del papà; è un autodidatta con la passione per la natura e alcuni dei suoi scatti sono visibili sul suo profilo Facebook. É anche possibile osservare le sue fotografie nel libro “Volti e rivolti. Percorsi fotografici in Val Chisone“; il testo presenta una prefazione dell’artista Valeria Tron.

In tutte le escursioni ho sempre il piacere di scoprire come poteva essere vivere in questi ambienti nel passato, seguendo le tracce degli antichi sentieri e borgate, osservando antichi muretti tra i boschi di oggi, dove un tempo c’erano prati coltivati -racconta il fotografo- Tutte le borgate sono legate da un filo sottile che le collega e che un tempo faceva in modo che, seppur distanti, non fossero isolate, né tantomeno sole“. La maggior parte delle sue fotografie sono scatti che ritraggono luoghi della Val Chisone, Val Germanasca, Val Susa e Val Pellice.

Calendario 2022 di Graphica Etica, il progetto solidale di Valeria Tron

Dal momento che la mostra non è allestita in uno spazio espositivo preciso, non ci sono orari e giorni in cui è obbligatorio accedervi: si tratta dell’iniziativa di privati cittadini, Enti pubblici e Associazioni che insieme mettono a disposizioni i propri spazi per ospitare, in questo caso, le fotografie di Claudio Bonifazio“, puntualizza il consigliere comunale Andrea Laruffa. La mostra durerà quattro o cinque settimane e quando sarà conclusa ci sarà un altro artista che esporrà le proprie opere.

Castagnole: opere di Marta Valls in mostra in vista del 25 novembre