Un concorso a premi sul vetro in sei Comuni del Covar14

17

Il Covar14 ha indetto un concorso a premi per la raccolta differenziata e il riciclo del vetro: sono coinvolti i Comuni di Castagnole Piemonte, Osasio, Pancalieri, Virle Piemonte, Candiolo e Nichelino.

covar14 raccolta vetro concorso castagnole piemonte virle pancalieri osasio
Il Consorzio Covar14 ha indetto un concorso sulla raccolta del vetro, per migliorare la raccolta differenziata; il concorso sarà attivo nei Comuni di Castagnole Piemonte, Osasio, Pancalieri, Virle Piemonte, Candiolo e Nichelino (foto: www.covar14.it)

Il Consorzio Covar14 ha indetto un concorso sulla raccolta del vetro, organizzato in collaborazione con CoReVe (Consorzio Recupero Vetro) e l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e attivo nei Comuni di Castagnole Piemonte, Osasio, Pancalieri, Virle Piemonte, Candiolo e Nichelino.

Il concorso “Vetro non colorato” ha l’obiettivo di migliorare la raccolta differenziata degli imballaggi in vetro e il loro riciclo.

I destinatari del concorso sono tutti i residenti nei sei Comuni coinvolti, ma sono esclusi i minori di diciotto anni, i dipendenti della società promotrice e tutti i soggetti coinvolti nella gestione del progetto.

Grande successo per la campagna “Ripartiamo da zero” del Covar 14

La partecipazione è gratuita: aderiranno tutti coloro che conferiranno gli imballaggi in vetro non colorato nei centri di raccolta.

Verranno consegnati sei premi (un set di bicchieri in vetro di Murano dal valore di circa duecento euro), uno per ciascuno dei sei Comuni coinvolti nell’iniziativa. I premi saranno consegnati nel mese di maggio 2023: i vincitori saranno contattati dal Covar14, nel caso in cui si verifichi la mancata accettazione del premio o non ci sia una risposta dopo sette giorni, il consorzio provvederà ad estrarre un secondo vincitore, e così via.

Endless Chorus, la campagna social a colpi di prank che invita i ragazzi a riciclare il vetro

“Il vetro è un materiale riciclabile al 100% e per infinite volte; il problema sorge nel momento in cui vengono raccolti e riciclati insieme rifiuti in vetro colorato e non colorato, da cui si può ottenere esclusivamente vetro colorato non trasparente”, spiegano dal consorzio.

Il concorso, quindi, promuove la raccolta differenziata del vetro colorato da quello non colorato: gli aderenti all’iniziativa sono invitati a conferire il vetro non colorato direttamente nei centri di raccolta comunali, per ottimizzare il riciclo di questo materiale, con un risparmio enorme sull’energia necessario per la fusione e sulla materia prima per ottenere vetro trasparente dal riciclo dello stesso.

Rapporto rifiuti urbani 2022, cresce la produzione e va potenziato il riciclo

Tra i materiali che potranno essere conferiti ci sono i barattoli e i vasetti di vetro per alimenti, le bottiglie e i bottiglioni fino a cinque litri. Non possono essere gettati nel vetro bicchieri e cristalli, ceramica e porcellana, vetroceramiche e pirofile, lampadine e specchi, fari e fanali, tubi al neon, vetri per porte e finestre, monitor e contenitori in vetro dei farmaci.

Il Covar14 ricorda inoltre che i materiali di cristallo, ceramica e porcellana vanno conferiti nell’indifferenziato; i cosiddetti RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) devono essere invece portati direttamente nei centri di raccolta.

Cosa sono i RAEE e dove si devono buttare? Ecco le novità in vigore